illuminazione interni soggiorno faretti luci quadro e lampadariUn esempio di illuminazione per interni perfettamente ottimizzata con faretti, lampade per quadri e mensole, lampadari a sospensione sul tavolo e vetrate scorrevoli per sfruttare al meglio la luce naturale.

Illuminazione per interni: la mini guida ambiente per ambiente


Utenti che ritengono che questo articolo sia utile: 8Pubblicato il 16-01-2019 da Barbara Savodini

Tabella dei contenuti

    Un buon progetto di illuminazione interni è fondamentale per dare stile e carattere alla casa.

    Il problema di gran parte delle abitazioni, però, è che ci si ricorda di questo aspetto quando ormai i lavori stanno per volgere al termine.

    L'illuminazione degli interni di casa va invece studiata con largo anticipo, in fase di progettazione, in quanto è un settore che sta a cavallo tra la ristrutturazione e l'arredamento.

    Sbagliare i punti luce può voler dire vivere in condizioni di disagio (pensiamo a un divano comodo in cui non è possibile leggere nelle ore serali per la mancanza di una buona illuminazione da interno), ma anche non valorizzare la ristrutturazione effettuata o i mobili scelti con tanta cura e attenzione. Si rischia, insomma, di vanificare in parte la spesa sostenuta.

    Prima di procedere all'acquisto di lampade, lampadari, led, applique, faretti e abat jour è dunque importante far progettare ad un esperto l'intero sistema di illuminazione o, più in generale, dell'impianto elettrico.

    Come armonizzare l'illuminazione degli interni di casa con la luce solare 

    lampade a sospensione per cucinaUno degli ambienti più complessi da illuminare è la cucina: ecco un progetto che coniuga e ottimizza l'utilizzo di lampade a sospensione, faretti e linee di luce a led

    Abbiamo visto nel precedente paragrafo quanto sia importante progettare la disposizione dei punti luce e la predisposizione dell'impiantistica ma, purtroppo, non sono gli unici aspetti che fanno la differenza in fase di ristrutturazione.

    D'inverno, del resto, l'illuminazione interna gioca un ruolo importante non soltanto di sera o di notte ma anche a partire dalle prime ore del pomeriggio.

    Per risparmiare in bolletta ma anche per sfruttare al meglio gli spazi è fondamentale progettare con precisione la distribuzione delle stanze.

    Quelle più utilizzate o in cui si studia e lavora, per esempio, dovrebbero essere esposte meglio. La camera da letto, invece, può anche godere di poca luce naturale in quanto, in genere, viene usata quasi esclusivamente per dormire.

    Se non hai ancora intrapreso i lavori, ti consigliamo di confrontare più preventivi sul nostro portale per progettare in maniera ottimale la distribuzione delle stanze, il numero e la grandezza delle aperture (porte e finestre) e l'impiantistica.

    Illuminazione casa: alcuni errori comuni da evitare

    illuminazione open spaceFaretti utilizzati con parsimonia, linee di led per illuminare il piano di lavoro, un lampadario a sospensione per il tavolo e una grande porta finestra per far filtrare tanta luce solare: ecco un progetto di illuminazione open space perfettamente armonizzato 

    Ora che abbiamo archiviato tutti i doverosi preamboli, passiamo a cosa non bisogna fare, sia in fase di ristrutturazione che in fase di rifinitura, ovvero quando ormai i lavori sono conclusi e la casa è arredata.

    Esagerare con i faretti ad incasso

    soggiorno con faretti da incassoTroppi faretti da incasso in una sola stanza? De gustibus non disputandum est ma le bollette non potranno che risentirne

    I faretti ad incasso sono belli, pratici e di tendenza ma, come sempre in tutte le cose, il troppo stroppia.

    Ciò vorrebbe dire, in sostanza, non solo un sovradimensionamento di lumen ma anche un sovradimensionamento dei costi.

    In secondo luogo traforare la veletta in cartongesso o il soffitto più del dovuto può tradursi nel proverbiale “pugno in un occhio”.

    Dunque sì ai faretti ma con parsimonia, affidando il calcolo di lumen, numero di punti luce e metri quadrati a un esperto del settore.

    Collegare tutte le luci di una stanza ad un solo interruttore

    interruttore luciUn interruttore luci multiplo aiuta a regolare al meglio l'illuminazione di ogni ambiente della casa incrementando il comfort all'insegna del risparmio

    Un secondo errore, purtroppo ancora piuttosto comune, è quello di collegare tutte le luci a un solo interruttore.

    C'è chi, percorrendo la strada del fai da te o rivolgendosi ad artigiani inesperti, lo fa con i faretti ma, solitamente, si tratta di uno sbaglio che viene commesso con applique e lampadari.

    Beh, collegare tutte le luci da interno ad un solo interruttore vuol dire non poter regolare la luminosità della stanza e, di conseguenza, sprecare tanta elettricità anche quando non è necessario.

    Questa regola, valida per tutti gli spazi della casa diventa determinante per ambienti molto grandi.

    Pensiamo per esempio ad un grande soggiorno: si può scegliere di illuminarne solo una parte per leggere o guardare la tv, oppure di accendere tutto per feste o serate con tanti ospiti.

    Questa è proprio la stanza che ti sta creando più grattacapi? Dai uno sguardo alla nostra miniguida sull'arredamento del soggiorno.

    Far installare poche prese

    Far installare poche prese vuol dire essere costretti ad accendere il punto luce principale ogni qual volta entriamo in una stanza. Sbagliato! Perché? Per una questione di consumi ma anche per motivi di design e praticità.

    Sì perché mettere una presa in più vuol dire poter posizionare una abat jour in qualunque punto della stanza oppure una lampada di design da terra.

    Si tratta di un aspetto non di poco conto in quanto esistono lampade di design famose in grado di valorizzare angoli morti e dare un aspetto di grande tendenza a tutto l'ambiente.

    Facendo installare tante prese potrai inoltre cambiare la disposizione degli arredi in qualunque momento senza problemi.

    Tralasciare mensole, quadri e armadi

    Quando si progetta l'illuminazione degli interni di casa si pensa quasi sempre soltanto a faretti e lampadari moderni ma, come sempre, sono i dettagli che fanno la differenza.

    Illuminare quadri e mensole con luci a led a risparmio energetico o lampade da parete con profili minimal è un'ottima soluzione per dare carattere ad una stanza apparentemente anonima.

    Un'altra idea interessante è quella dei profili per illuminazione lineare, vere e proprie linee di luce che consentono di valorizzare un corridoio con dei quadri, per esempio, ma anche un tramezzo e altre parti della casa.

    Un ultimo doveroso cenno riguarda gli armadi: quante volte vi siete alzati prima del coniuge e avete inciampato o faticato a trovare gli abiti?

    Un problema facilmente risolvibile con le luci per armadio: alcuni arredi ne sono già dotati, in caso contrario è possibile aggiungerle ad un costo, tutto sommato, contenuto.

    Rinunciare al dimmer per risparmiare

    Tutti i problemi sopraesposti potrebbero essere risolti con l'installazione di un dimmer, altrimenti noto come regolatore di luce o luminosità.

    Si tratta di un congegno che spesso viene espunto dalla lista per ridurre i costi ma che, in effetti, alla lunga promette un interessante risparmio in termini di consumi energetici

    Questo dispositivo, uno dei più essenziali all'interno della casa domotica, è molto utile perché è in grado di ricreare l'atmosfera giusta per ogni circostanza:

    • luce soffusa per i momenti di romanticismo
    • tanta luce in presenza di ospiti e amici
    • luce media per sbrigare le faccende domestiche 

    Come illuminare casa senza lampadari

    illuminare casa senza lampadariI lampadari interni? Non sono indispensabili: ecco un ambiente perfettamente illuminato con faretti e gole luminose

    Fai parte della categoria di persone che odia i lampadari in quanto li trova rétro e noiosi da pulire e spolverare?

    In questo caso le soluzioni possibili sono essenzalmente tre alcune delle quali già in parte trattate nei precedenti paragrafi.

    I faretti da incasso

    Come abbiamo visto i faretti da incasso sono funzionali e di design ma non possono prescindere da una buona progettazione.

    Se è questa la soluzione che ti sconfinfera di più ti consigliamo di trovare un buon professionista del cartongesso per un controsoffitto realizzato a regola d'arte.

    Luci a led per interni: i profili da incasso per cartongesso

    Questa soluzione, molto simile alla precedente, presuppone sempre un professionista del cartongesso ma conferisce un aspetto più omogeneo all'ambiente valorizzando finiture e colori.

    Applique e punti luce di design

    Quest'ultima soluzione è la più economica in quanto non presuppone grossi lavori di muratura o di impiantistica.

    Il fattore design è interamente veicolato dalle applique che consentono di spaziare in ogni stile, dal classico al contemporeaneo.

    Le applique sono anche facili da pulire, molto più delle plafoniere che invece richiedono quanto meno l'ausilio di una scala, e danno un aspetto caldo e accogliente alla stanza.

    Idee per l'illuminazione d'interni: sfoglia la gallery per trovare ispirazione

    Come abbiamo visto le tipologie di illuminazione per interni sono davvero tantissime. Analizzando pro e contro di tutte le soluzioni possibili si finisce per rimanere con un gran caos nella testa e con le idee ancora più confuse di prima.

    In questi casi la cosa migliore è dare uno sguardo ad ambienti già ristrutturati, arredati e illuminati, e lasciarsi ispirare dalle immagini.

    Ecco una selezione di idee ambiente per ambiente.

    L'illuminazione della cucina: ad ogni zona il suo punto luce

    illuminazione interni soffittoInfissi alti e sottili che fanno filtrare tanta luce naturale abbinati alle lampade a sospensione che entrano in azione al tramonto del solo: ecco un gioco di chiari e scuri valorizzato da un buon progetto di illuminazione. 

    L'illuminazione della cucina, come abbiamo accennato in un precedente paragrafo, è tra le più importanti della casa. Il piano lavoro e i fornelli, così come il tavolo e il lavello devono essere ben illuminati ma, per non rinunciare all'aspetto estetico, esistono molte soluzioni interessanti.

    I lampadari a sospensione per l'isola e i faretti sotto i pensili sono una proposta pratica e accattivante. Finestre alte e sottili che fanno filtrare tanta luce naturale consentono inoltre di risparmiare sull'elettricità durante le ore del giorno e donano un aspetto pulito e arioso a tutto l'ambiente.

    Illuminazione a led per interni: occhio a non esagerare

    illuminazione led interniI led possono valorizzare nicchie porta oggetti, finiture in cartongesso e mensole ma con i colori il rischio è quello di esagerare. Sì ai led, dunque, ma con parsimonia

    L'illuminazione led interni è ancora molto gettonata anche se il rischio è quello di esagerare. Per chi sceglie i led il consiglio, dunque, è quello di usare un solo colore oppure di utilizzare le sfumature con parsimonia. L'illuminazione del soggiorno consente di sbizzarrirsi ma esagerare può essere controproducente sia in termini di praticità, perché la luce colorata alla lunga può affaticare la vista, che per quanto riguarda l'estetica.

    A seguire, invece, una proposta di illuminazione inerni design in cui luce e colori sono stati armonizzati con gusto ed eleganza.

    Illuminazione interni design: luce e colori sgargianti

    illuminazione interni designGrigio, giallo, luce, equilibrio ed eleganza: ecco la soluzione ideale per soggiorni, uffici o sale d'attesa 

    Anche nel settore dell'illuminazione per interni la parola chiave è l'equilibrio. Una parete sgargiante come quella della foto, illuminata dall'alto come fosse un'opera d'arte, deve necessariamente incontrare un tipo di arredamento essenziale e minimal.

    Illuminazione bagno: il gioco di luci che valorizza arredi e materiali

    illuminazione bagnoLuce soffusa e colori tenui aiutano a massimizzare il relax durante una sauna oppure un bagno caldo

    Anche in bagno, va da sè, l'illuminazione per interni è importantissima. Lo è per ambienti come quello della foto in cui materiali e arredi vengono valorizzati da linee luminose soffuse, ma anche per stanze molto più essenziali e smart in cui una buona illuminazione è fondamentale per truccarsi o pettinarsi senza strabuzzare gli occhi. 

    Ti abbiamo aiutato a riordinare le idee sul tema dell'illuminazione per interni? Se l'articolo ti è piaciuto lasciaci un like o un voto: il parere dei nostri lettori è fondamentale per migliorare ogni giorno!

    Questo articolo ti è stato utile?


    Ristrutturare Casa
    Trova i migliori professionisti tra oltre 10'000 Imprese Italiane
    • Invia la richiesta gratuita

      Descrivi in pochi click tutti gli interventi di cui hai bisogno

    • Valuta Preventivi Reali

      Perfeziona la richiesta gratuitamente confrontandoti con i nostri Architetti

    • Scegli il professionista

      Concorda con le ditte come ricevere i preventivi, oppure fissa un sopralluogo gratuito!

    Chiedi Preventivi Gratuiti

    Ti potrebbe interessare anche