Come scegliere l'impianto di climatizzazione: prezzi e preventivi


Utenti che ritengono che questo articolo sia utile: 0Pubblicato il 11-11-2019 da La Redazione

Tabella dei contenuti

    La tua nuova casa ha bisogno di un impianto di climatizzazione ma non sei certo di quale modello installare?

    In questa guida andremo a fare una panoramica sui modelli esistenti e su come calcolare i costi.

    Se, invece, conosci già alla perfezione il funzionamento di un impianto di climatizzazione domestico ma vuoi iniziare a confrontare preventivi per trovare la ditta giusta clicca qui.

    Siamo in tutta Italia perciò sul nostro sito troverai imprese per impianti di climatizzazione Milano, città non scelta a caso dato che è dal capoluogo meneghino che arrivano gran parte delle richieste, ma anche in qualsiasi altra provincia.

    Impianto di climatizzazione: quale scegliere?

    impianti di climatizzazione con ventilconvettoriIl funzionamento degli impianti di climatizzazione con ventilconvettori in grado di produrre aria sia calda che fredda (Grafica di tecnoring.com)

    Partiamo dal principio: gli impianti di climatizzazione sono fondamentali per massimizzare la vivibilità di un ambiente.

    Molto, naturalmente, dipende dal luogo in cui si risiede: freddo intenso e caldo torrido possono infatti essere determinanti nel rapporto inquilino-casa.

    L'errore più comune è quello di acquistare un impianto di climatizzazione canalizzato ma sottodimensionato rispetto alla metratura di un appartamento pensando, per esempio, soltanto al risparmio; un altro sbaglio assai ricorrente, al contrario, è quello di acquistare un dispositivo troppo potente con conseguenze in termini di costi sia di acquisto che di gestione.

    Ecco perché, prima dell'acquisto, è importate fare il cosiddetto calcolo impianto di climatizzazione e capire come dimensionare un impianto di climatizzazione.

    Assodato che non è qualcosa di semplice da fare in solitaria, la soluzione migliore è rivolgersi a un esperto e scegliere il sistema adatto alle dimensioni dei locali, al luogo in cui è ubicato lo stabile ma anche all'esposizione e alle proprie abitudini.

    In alternativa c'è l'opzione delle ristrutturazioni chiavi in mano: i tecnici interni sapranno senz'altro come progettare un impianto di climatizzazione facendo quadrare budget e tempistiche. 

    Impianti di climatizzazione invernale quali sono

    giovani scelgono caldaiaImpianto di climatizzazione ad aria o termostufa a pellet? La scelta non è semplice senza la guida di un esperto.

    Quando si parla di climatizzazione casa trovare il sistema giusto può essere molto complesso.

    Questo perché scegliere una soluzione piuttosto che un'altra è questione non soltanto di altezza degli ambienti, di pareti esposte all'esterno, di metri quadrati, di numero di porte e finestre (fondamentale anche il tipo di infisso) e di disposizione delle stanze ma anche di gusti e di percezione del calore.

    La domanda da porsi, in sostanza, è: sono un tipo freddoloso? Soffro terribilmente il caldo mentre l'aria fresca mi dà sollievo?

    Si tratta di un aspetto fondamentale in quanto c'è chi, non conoscendo le numerose soluzioni innovative, ritiene irrinunciabile la presenza dei termosifoni.

    Al contrario c'è chi non ama ambienti molto freschi e ritiene sufficiente una buona deumidificazione.

    Cominciamo subito individuando tipologie e costi degli impianti in commercio. Tutti i modelli che stiamo per citare appartengono alla categoria dei climatizzatori perché, appunto, regolano il clima.

    Essi, poi, si dividono in:

    • condizionatori (sono in grado solo di rinfrescare, filtrare l'aria e deumidificarla ma non di produrre calore)
    • climatizzatori a pompa di calore (scaldano e rinfrescano, si parla tecnicamente di impianto a pompa di calore per la climatizzazione)

    Un'altra differenziazione riguarda il tipo di accensione: esistono infatti i modelli on-off e gli inverter.

    Il secondo è preferibile dal punto di vista del risparmio energetico perché consente di regolare automaticamente la potenza e la velocità di funzionamento del macchinario in base alla temperatura esterna e ai valori impostati per gli ambienti interni.

    In questo modo si evitano dispendiosi spegnimenti con successiva riaccensione (fenomeno tipico dei modelli tradizionali).

    A questa topologia, proprio perché è tra le più richieste in assoluto, abbiamo dedicato un approfondimento ad hoc

    Prosegui la lettura sulla nostra guida e scopri meglio il mondo dei condizionatori inverter.

    Libretto di impianto per la climatizzazione: guida alla terminologia

    Per un buon acquisto, oltre alle caratteristiche succitate, è fondamentale valutare anche i seguenti aspetti:

    • coefficiente di prestazione (COP) che rappresenta il rapporto tra energia fornita ed energia elettrica consumata
    • il livello di rumorosità
    • la quantità d'aria trattata (che si misura in mc/h)
    • la possibilità di direzionare la ventilazione

    Ci sono altre due categorizzazioni per quanto riguarda i sistemi di climatizzazione. La prima riguarda il metodo di diffusione del caldo o del freddo.
    Si può scegliere, dunque, tra diversi sistemi:

    • climatizzazione a pavimento: leggi al proposito la nostra guida sul riscaldamento a pavimento
    • climatizzazione a parete (le classiche unità che siamo abituati a vedere nelle abitazioni tradizionali)
    • climatizzazione a soffitto
    • climatizzazione a controsoffitto (vengono progettati ad hoc per ambienti molto bassi, pensiamo per esempio a una mansarda).

    La seconda, ed è fondamentale, è il tipo di alimentazione.

    Pensiamo, solo per fare un esempio alla differenza che passa tra un'abitazione con riscaldamenti con caldaia a gas e condizionatore per il fresco, e un climatizzatore a pompa di calore elettrico valido sia per il caldo che per il freddo.

    Nel secondo caso si potrà risparmiare un intero capitolo di spesa ovvero quello dell'allaccio e della bolletta del gas.

    Prima di prendere una decisione, prezzi a parte ma di questo ne parleremo nel paragrafo successivo, è importante leggere il contratto di manutenzione impianto di climatizzazione e ventilazione.

    Il perché è presto detto: il costo è importante ma, talvolta, la manutenzione lo è di più.

    Ecco perché trovare sul preventivo impianto di climatizzazione una voce relativa all'assistenza per un tot anni è un vantaggio da non trascurare assolutamente. 

    Quanto costa fare un impianto di climatizzazione?

     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Un post condiviso da Tecnosistemi Srl impianti (@tecnosistemisrlimpianti) in data:

    Oltre all'impianto di climatizzazione centralizzato, al sistema con la pompa di calore e al al riscaldamento con caldaia tradizionale, esistono moltissimi altri sistemi per scaldare casa.

    In questo caso la domanda da porsi è: qual è il sistema di alimentazione più conveniente? Si tratta di un aspetto fondamentale perché il più delle volte un impianto elettrico, come quello della pompa di calore solo per proseguire con lo stesso esempio, è più conveniente rispetto al metano.

    Con l'installazione di un boiler e utilizzando le piastre a induzione in cucina, come detto, si può persino risparmiare sull'allaccio del gas.

    Tornando ai sistemi di riscaldamento, le proposte sono parecchie.

    Elenchiamo i principali impianti di climatizzazione per l'edilizia:

    • pannelli radianti (valido anche per rinfrescare)
    • termocamino (con il quale si può scaldare anche l'acqua o alimentare l'impianto di climatizzazione a pavimento)
    • stufa e termostufa a pellet

    Per quanto riguarda l'acqua si può inoltre valutare un impianto solare termico.

    Quanto al termocamino, la scelta è altrettanto ampia perché le differenze in termini di alimentazione sono notevoli:

    • a pellet
    • a legna
    • a gpl
    • a metano
    • a gasolio

    Quanto costa un impianto di climatizzazione canalizzato?

    Anche in questo caso, come nel precedente, non si può fare un discorso generalizzato,

    Volendo fornire prezzi, anche solo orientativi, possiamo dire che il prezzo di acquisto e installazione di un sistema di condizionamento canalizzato si aggira intorno ai 2.500 € ma può variare in base al costo di realizzazione dei controsoffitti e al tipo di percorso da cui fuoriesce l'aria. 

    In genere gli impianti di climatizzazione con ventilconvettori standard sono i più economici. 

    L'importanza della manutenzione

    Fondamentale, dopo aver istallato l'impianto giusto, come accennato nel precedente paragrafo, è anche la manutenzione dello stesso.

    Un tecnico specializzato dopo il montaggio e l'attivazione dovrà infatti rilasciarti un libretto in cui sono riportate le caratteristiche dell'impianto e informazioni utili su scadenze e controlli.

    Parliamo di un vero e proprio contratto di manutenzione impianto di climatizzazione, indispensabile per rispettare la normativa impianti di climatizzazione e per non incappare in multe e sanzioni. 

    La manutenzione dell'impianto di riscaldamento è importante perché un sistema che funziona male può produrre uno sperpero di energia ed essere dannoso per la salute.

    Il tecnico è infine tenuto a rilasciare una certificazione sulla Dichiarazione di conformità dell'impianto, unica prova che ne accerti il regolare funzionamento.

    Tornando al costo, si può sfruttare la detrazione per impianto di climatizzazione.

    Sopri di più su questo tema nella nostra sezione dedicata alle detrazioni

    Ricorda: per accedere agli sgravi fiscali è necessaria la certificazione impianto di climatizzazione e l'esecuzione dei lavori secondo alcuni criteri previsti dalla legge quali il pagamento tracciabile e il rispetto delle scadenze. 

    Il funzionamento di un impianto di climatizzazione, insomma, è piuttosto complesso: chiedere la consulenza di un esperto può essere di grande aiuto soprattutto per individuare la tecnica di alimentazione più funzionale ed economica.

    Questo articolo ti è stato utile?


    Quanto costa ristrutturare casa?
    Con Ristrutturazioni.com® puoi confrontare 3 preventivi gratuiti delle migliori ditte della tua zona.

    I nostri utenti hanno valutato Ristrutturazioni.com® un servizio Facile, Veloce ed Eccezionale!
    • Fai una richiesta
    • Confronta Preventivi Reali
    • Scegli il professionista
    Richiedi Preventivi

    Ti potrebbe interessare anche