grande salone con vetrata e parquet di colore scuroCaldo, elegante, naturale: in una parola, un classico. Il parquet non può essere definito un semplice «rivestimento», ma è un complemento d'arredo a tutti gli effetti che rende gli ambienti più accoglienti e confortevoli.

Parquet: tutto sul pavimento in legno dal fascino senza tempo


Utenti che ritengono che questo articolo sia utile: 3Pubblicato il 29-08-2019 da La Redazione

Tabella dei contenuti

    Il parquet è perfetto per living e camera da letto, impeccabile in uffici e negozi, ideale anche in ambienti di servizio come bagno e cucina: insomma, sta bene proprio su tutto!

    Da sempre tra i più amati e posati in casa, il pavimento in parquet, grazie alla sua incredibile versatilità e alla ormai vasta gamma di tipologie esistenti, è infatti in grado di rispondere alle esigenze di tutti gli ambienti. Benché esistano in commercio materiali interessanti in grado di riprodurne l'effetto, il tradizionale pavimento in legno regala alla casa un'atmosfera unica ed è ancora considerato il più elegante e confortevole in assoluto.

    A scoraggiare molti è l'idea che tale soluzione sia eccessivamente costosa. Molti non sanno, però, che esistono diverse tipologie di listoni e listoncini così come di posa in opera che possono influire notevolmente sul prezzo finale.

    Confrontando più preventivi ristrutturazione su Ristrutturazioni.com sarà possibile posare in casa il pavimento dei tuoi sogni senza spendere una fortuna.

    Parquet: le diverse tipologie di pavimenti in legno

    Come scegliere tra le diverse tipologie di parquet?In legno massiccio o multistrato, laminato o industriale, chiaro o scuro, flottante o adesivo: i tipi di parquet sono così tanti che scegliere risulta davvero difficile, ma l'aiuto di un professionista potrebbe davvero fare la differenza.

    Il parquet arreda, aggiunge valore e calore alla casa, ma per avere l'effetto desiderato va scelto con cura e attenzione: la combinazione di essenza e colore, dimensione, geometria, posa e finitura creano un’armonia del tutto personale che rende ogni pavimento unico.

    Cominciamo dicendo che esistono due tipologie di pavimento: il parquet in legno massello e il parquet laminato o parquet prefinito.

    I listoni del primo si ottengono tagliando direttamente i tronchi e ricavando sezioni dello spessore e delle dimensioni desiderate, il secondo deriva invece dalla compattazione e sovrapposizione degli scarti di lavorazione del legname e, proprio per questo motivo, è molto più economico. In entrambi i casi il risultato è di grande impatto sia visivo che sensoriale.

    Parquet in legno massello

    Appartengono alla categoria di parquet in legno massello tutti i pavimenti realizzati interamente nello stesso legno, senza strati di supporto. La posa parquet avviene tramite l’incastro dei listoni o incollaggio nelle teste dei listelli in mancanza di incastro, oppure mediante chiodatura negli incastri. Questi tipi di parquet dovranno essere levigati e lucidati dopo la posa in opera, pertanto non sarà possibile camminarci sopra prima dei quaranta giorni successivi alla posa, levigatura e verniciatura.

    Parquet prefinito

     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Un post condiviso da Cangiano Parquet (@cangianoparquet) in data:

    Oltre ai suddetti pavimenti in legno massiccio tradizionali monostrato sono sul mercato i cosiddetti pavimenti multistrato, parquet prefiniti composti da uno strato superiore in legno nobile, il cui spessore può variare a seconda del prodotto.

    La posa del parquet prefinito è molto rapida ed calpestabile dopo appena 24 ore. Anche il costo della posa in opera è inferiore e conveniente.

    Parquet laminato

    Esiste anche il cosiddetto laminato formato dall'accoppiamento del tradizionale pavimento in laminato (uno strato di legno non pregiato) a un supporto realizzato in pvc. Il parquet laminato è in realtà un finto parquet e rappresenta la soluzione più economica per ripavimentare una stanza velocemente, in quanto viene solitamente poggiato su un pavimento già piastrellato senza incollaggio.

    Parquet Industriale

    Un parquet economico e particolarmente resistente, pensato inizialmente per spazi industriali o commerciali, è il parquet industriale che sta prendendo sempre più piede anche in ambito residenziale. Costituito da lamelle di piccole dimensioni, più strette nella parte a vista ma con uno spessore maggiore rispetto alla media dei normali pavimenti in legno per interni, è più conveniente rispetto ad altri.

    Legni e colori parquet: scuro, chiaro, rosso o bruno?

    tutti i tipi di parquet, i legni e i colori diversiLe varietà del legno disponibili sul mercato sono numerosissime: si va dal rovere al ciliegio, dal faggio all'abete, dall’iroko al noce, dal teak al frassino, dal ciliegio al bamboo fino al wengè. La lista è praticamente infinita.

    Oggigiorno i legni, al naturale o lavorati, offrono un’ampia gamma di colori parquet, rendendo la scelta ancor più difficile.

    Oltre alla praticità e al gusto estetico, entra in gioco infatti la necessità di abbinare il pavimento in legno all'arredamento, oltre che a infissi e serramenti: si può optare per un parquet che riprenda esattamente le tonalità dell’arredo oppure, al contrario per un parquet che si discosti completamente dal resto del contesto. Fate attenzione però, nella scelta è importante tenere sempre a mente che il parquet cambia, matura e si modifica con il tempo.

    I colori parquet si possono così classificare in quattro categorie:

    Parquet chiaro (1)

    open space arredato in stile shabby con parquet chiaro biancoUn parquet bianco è la scelta ideale per un open space arredato in stile shabby chic, così come un parquet rovere sbiancato.

    Il parquet chiaro, che sia in legno massello o prefinito, è perfetto per ambienti piccoli e poco spaziosi. La sua tonalità veicola infatti maggior luminosità, aiutando ad “ampliare” visivamente gli spazi. Non bisogna dimenticare però che il legno a contatto con la luce si ossida e muta colore: nel caso dei parquet chiari può diventare più scuro.

    I parquet chiari più diffusi sono l’acero americano, di colore beige chiaro; il faggio dalla tonalità rosata; il parquet rovere, tra i più amati, che con il trascorrere del tempo assume una tonalità giallo paglierino. Da notare però come questi ultimi due tipi di parquet siano inadatti a pavimenti con riscaldamento a pannelli, in quanto reagiscono male all'umidità e alle variazioni di temperatura.

    Molto in voga negli ultimi anni anche il parquet bamboo, molto chiaro e simile al colore del miele nella sua gradazione di colore naturale e leggermente più scuro se reso, tramite trattamenti, parquet bamboo carbonizzato.

    Parquet scuro (2)

    loft stile industrial con parquet scuroUn parquet antico di colore nero in contrasto con le pareti in muratura bianche, un open space arredato in stile industrial, ed è subito loft newyorkese.

    Un parquet scuro conferisce importanza ed eleganza all'ambiente e, a differenza dell’esempio precedente, è ideale per spazi grandi o luminosi, in quanto tende visivamente a rimpicciolire.

    Il Wengé-Panga è un legno africano parquet particolarmente scuro, non soggetto a cambiamenti di colore se esposta a raggi solari, così come il Mutenye che si presenta in tonalità di colore diverse, dal marrone tendente al giallo fino ad arrivare al grigio tendente al nero.

    Parquet rosso (3)

    patio realizzato con parquet padouk di colore rossoLegni dalle tonalità rossastre come il Padouk, il Doussie o il parquet mogano regalano all'ambiente calore e vivacità. Perfetti per l'interno come per l'esterno grazie alla loro durevolezza e resistenza.

    Esistono varietà di parquet rossi, molto piacevoli alla vista, perfette per chi desidera qualcosa di più particolare rispetto al classico parquet rovere. Tra i più diffusi il parquet Doussiè Africa dall'essenza dorata-rossiccia, che si presta alla perfezione anche a pavimenti con riscaldamento a pannelli, così come il Merbau, il mogano e il Bintangor.

    Parquet bruni (4)

    camera da letto moderna con parquet afromosia di colore brunoL’afromosia, legno esotico dalle infinite venature armoniche, dona intimità e linearità agli ambienti. Ben si combina inoltre con altri materiali, come la pietra e il marmo, ed accoglie alla perfezione arredi moderni.

    I legni bruni come il parquet Iroko, tendente al giallo dopo l'esposizione alla luce, il parquet Teak, un’essenza color tabacco di provenienza sia asiatica che africana e l'Afromosia leggermente olivastro, sono particolarmente resistenti e indicati per ambienti umidi come bagni, cucine ed esterni.

    Posa parquet: le tecniche per la messa in opera

    Se, come abbiamo visto, massello e parquet prefinito hanno prezzi ben diversi anche le tecniche e le geometrie di posa possono far lievitare notevolmente il prezzo.

    Iniziamo dicendo che tra i vantaggi del parquet c'è sicuramente la possibilità di poter essere posato su pavimento preesistente. Ciò vuol dire che si può risparmiare, quanto meno, sui costi di smantellamento della pavimentazione. Quella appena descritta è senz'altro la soluzione migliore per chi vuole cambiare velocemente l'aspetto del proprio appartamento ma è da escludere in caso di ristrutturazioni dovute all'usura delle precedenti mattonelle. Per posare il parquet sul pavimento esistente è infatti necessario che le piastrelle siano perfettamente aderenti al massetto. I listoni possono essere incollati, inchiodati o incastrati.

    Parquet adesivo

    posa parquet adesivo

    La prima tecnica, più economica di altre, viene in genere utilizzata per il parquet lamellare. Sul piano di posa viene steso un adesivo apposito, lavorato fino ad ottenere delle “righe spatolate”, a cui viene poi incollato il cosiddetto “parquet adesivo”.

    Parquet inchiodato

    La seconda è la posa parquet mediante chiodatura, tecnica tradizionale nonché più diffusa. Adatta sia per prefinito che lamellare vede perlopiù l'impiego di listoni massicci aventi spessore 20 o 22 mm. Per ottenere un pavimento più silenzioso al calpestìo, i listoni possono invece essere avvitati tramite l'utilizzo di viti fini al posto dei chiodi.

    Parquet flottante

    montaggio parquet flottante ad incastroLa posa del parquet ad incastro è quella che più si confà al fai-da-te: i listoni maschi-femmine vengono infatti incastrati senza colla e senza chiodi. Tra i più economici e facili da posare? Il parquet Ikea e il parquet Leroy Merlin.

    Il parquet flottante, ovvero con elementi ad incastro, è invece ideale per rispondere a particolari esigenze di insonorizzazione e isolamento termico. La posa parquet flottante sembra prendere sempre più piede proprio perché più semplice e pratica nonché più adatta ad una posa parquet fai da te, senza l'impiego di sostanze tossiche o ancora di arnesi che pregiudicherebbero la pavimentazione sottostante.

    Disegni e geometrie di posa del parquet

    disegni e geometrie di posa del parquet
    • Posa parquet a cassero regolare
    • Posa parquet a cassero irregolare (con listoni di diversa lunghezza)
    • Posa a spina di pesce (elementi di forma rettangolare di uguali dimensioni che vengono disposti in file parallele a 90° tra di loro)
    • Spina ungherese (lati corti tagliati con inclinazione da 45° a 60°)
    • Parquet a mosaico o quadri
    • Stile intreccio vimini (due sezioni alternate da 4 listoni l'una)
    • Parquet con fascia e bindello (il perimetro ha una geometria diversa rispetto alla parte interna)

    Manutenzione parquet: ordinaria o straordinaria?

     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Un post condiviso da Claudio (@cosabelliparquet) in data:

    Il parquet è vivo, cambia, matura, si modifica con il tempo ed è anche nel suo vissuto che racchiude il suo fascino intramontabile. Questo non vuol dire però che può essere trascurato o abbandonato a se stesso, necessita anzi di molta cura.

    Come pulire il parquet? Utilizzando un panno inumidito con detergente neutro o, ancor meglio, dei prodotti specifici per la cura del legno. Se preferisci utilizzare ingredienti naturali puoi invece effettuare la pulizia parquet con una soluzione di acqua e aceto di vino bianco. Ricordati di spolverare bene i pavimenti in legno prima di pulirli con panni antistatici o aspirapolvere (ad esempio il dyson v8 parquet).

    Dopo la pulizia, il pavimento va nutrito con prodotti specifici a base di cera, per ridare al legno il suo naturale splendore e calore. Anche la lucidatura parquet costituisce quella manutenzione ordinaria che aiuterà a mantenere inalterato l’aspetto originale della pavimentazione.

    Se questi interventi rientrano nell'ordinaria pulizia parquet, quando necessario, i pavimenti in legno potrebbero aver bisogno di una manutenzione per così dire straordinaria. Levigare il parquet rientra in questa categoria.

    La levigatura parquet, di cui la lamatura parquet è solo una fase iniziale, consiste nell'eliminazione di un sottile strato di pavimento, operazione finalizzata a rimuovere le imperfezioni superficiali e a riportare la pavimentazione al suo splendore originario.

    Parquet in cucina, bagno ed esterni: è una buona idea?

    parquet Teak per esterniIl parquet Teak, grazie alla sua incredibile resistenza, è perfetto per gli esterni, ma anche per il bagno e la cucina.

    Il parquet è considerato un pavimento caldo in quanto mantiene sempre una temperatura piacevole (pensiamo, per esempio, a quando d'estate si cammina a piedi nudi). Si tratta di un tipo di pavimentazione classica e mai fuori moda e negli ultimi anni, vuoi per i trattamenti innovativi, vuoi per le nuove mode lanciate dagli interior designer, il pavimento in parquet viene posato in tutta l'abitazione e non più soltanto nella zona notte come invece avveniva fino a qualche anno fa. Oggi un buon pavimento in legno, infatti, offre ottime prestazioni in termini di resistenza all'acqua e all'umidità. Ovviamente bisognerà scegliere la tipologia giusta.

     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Un post condiviso da IKEA Italia (@ikeaitalia) in data:

    Se desiderate posare il parquet in bagno optate per teak o wenge, in quanto più resistenti agli agenti atmosferici, all'umidità, alla salsedine e agli urti. Per queste stesse motivazioni vengono consigliati anche per parquet per esterni o per posare il parquet in cucina.

    Prezzi parquet e costo posa in opera su pavimenti esistenti

    Alla luce di queste informazioni quanto costa la posa parquet? Possiamo dire che si aggira attorno ai 25 euro al metro quadro ma ogni elemento andrà a far salire sensibilmente il preventivo. Solo il prezzo della posa del parquet flottante, per esempio, si aggira attorno ai 18 euro/mq, una posa a spina di pesce francese costa 10 euro in più rispetto al normale mentre per il parquet a spina di pesce tradizionale bastano 3 euro aggiuntivi al metro quadro.

    Questo articolo ti è stato utile?


    Quanto costa ristrutturare casa?
    Con Ristrutturazioni.com® puoi confrontare 3 preventivi gratuiti delle migliori ditte della tua zona.

    I nostri utenti hanno valutato Ristrutturazioni.com® un servizio Facile, Veloce ed Eccezionale!
    • Fai una richiesta
    • Confronta Preventivi Reali
    • Scegli il professionista
    Richiedi Preventivi

    Ti potrebbe interessare anche

    Ristrutturazione soggiorno: foto, idee, prezzi e preventivi

    Idee, foto, spunti e suggerimenti per spendere poco e trasformare il salotto nel regno del relax ma anche tante soluzioni per unire sala e cucina in un grande open space

    Interior designer: perché questa figura è importante

    Cerchi un professionista che sappia armonizzare spazi pieni e vuoti, coniugare estetica e funzionalità e rispettare il budget? Ecco la mini guida che fa al caso tuo!

    Arredare una casa piccola: 6 trucchi per risparmiare spazio

    Scopri come arredare una casa piccola. Dalla consolle alle pareti girevoli, dal divano letto a scomparsa ai mobili su misura: ecco sei idee originali per risparmiare spazio e rendere la tua minicasa un gioiello

    Valore immobile: 10 tipi di ristrutturazione che lo fanno lievitare

    Una buona ristrutturazione, strategica e ben progettata, è sempre la soluzione ideale per far crescere il prezzo di una casa. Ecco 10 piccoli investimenti che si riveleranno una risorsa

    Ristrutturazione appartamento: realizza il tuo sogno di una casa tutta nuova

    Confronta preventivi sul nostro portale, trova l'impresa e dai il via ai lavori

    Ristrutturare la camera da letto: prezzi, idee e consigli

    Dalla walk-in closet al soppalco, dalle porte scorrevoli al mini bagno: tanti spunti per una stanza padronale da sogno

    Linoleum: la guida completa sul più ecologico dei pavimenti

    Nato come materiale per le ristrutturazioni industriali oggi è richiestissimo per gli interni. Scopri perché