pavimenti esterni per vialetti e bordo piscina di grande villaI pavimenti esterni, oltre ad avere una grande valenza dal punto di vista estetico, devono garantire una buona resistenza al calpestio e agli agenti atmosferici.

Guida alla scelta dei Pavimenti per Esterni


Utenti che ritengono che questo articolo sia utile: 0Pubblicato il 21-06-2018 da la-redazione

Tabella dei contenuti

    I pavimenti per esterni sono progettati per durare nel tempo, resistere alle intemperie e sopravvivere al transito occasionale di bici, scooter o auto ma non per questo devono essere necessariamente meno d'impatto dal punto di vista estetico.

    Prima di elencare i materiali idonei alla realizzazione dei pavimenti da esterno, e dopo aver approfondito il tema della posa pavimento in termini di costi e preventivi, ecco una serie di caratteristiche che dovrai tenere a mente nella scelta delle piastrelle che andranno a rivestire il balcone, il terrazzo o parte del giardino.

    Affinché assolva alla sua funzione, il pavimento esterno deve infatti presentare un'ottima resistenza meccanica, una buona reazione agli sbalzi termici, all'abrasione e allo scivolamento adattandosi, al contempo, alla regione climatica in cui dovrà essere posato per poi mantenere inalterate le sue caratteristiche per decine e decine di anni.

    Se abiti in una zona piovosa, per esempio, potresti orientarti verso una mattonella con basso assorbimento idrico; se risiedi in montagna, invece, avrai sicuramente bisogno di piastrelle per terrazzi resistenti al freddo: la chiave di volta, in questo caso, è quella di puntare sulla resistenza al gelo.

    pavimenti per esterni carrabili all'esterno di un grande garageI pavimenti per esterni carrabili garantiscono una lunghissima durata nonostante il transito quotidiano di auto, bici e scooter

    Pertanto, non guardare solo al prezzo o all'aspetto estetico: prenditi qualche minuto in più e dai una letta alle specifiche tecniche cercando di capire quali di queste voci vengono garantite dalle piastrelle da esterno che più ti attirano.

    Un ultimo aspetto da valutare è il tipo di uso che dovrai fare delle mattonelle scelte: se per esempio non hai bisogno di pavimenti per terrazzi ma di materiali per la pavimentazione del giardino ti consigliamo di pensare bene all'eventuale transito di mezzi più o meno pesanti.

    Se intendi percorrere il vialetto con un'auto o uno scooter, insomma, circoscrivi la ricerca ai soli pavimenti per esterni carrabili così da non correre il rischio di dover rifare i lavori nell'arco di pochi anni

    Pavimenti per Esterni: i materiali più usati

    C'è una certa differenza, come abbiamo visto, tra pavimenti per terrazzi esterni e balconi, mattonelle da esterno (giardino) o viali carrabili. Questo elenco onnicomprensivo ti aiuterà a restringere il campo e ad avere le idee più chiare:

    pavimenti esterni mega villa con piscinaTra i pavimenti per esterni il klinker ceramico o laterizio è ancora uno dei materiali più usati in assoluto soprattutto per grandi superfici o ville con piscina
    • klinker ceramico (laterizio): resistente, impermeabile (non solo all'acqua ma anche all'olio e al grasso), invulnerabile agli agenti atmosferici, agli urti, alle abrasioni e al fuoco
    • porfido (pietra lavica): invulnerabile agli sbalzi termici, al gelo, al caldo e naturalmente ruvido (non scivoloso anche quando piove)
    • cotto: ingelivo (non soggetto a disgregazione per l'azione del gelo), aspetto rustico e di grande impatto visivo, carrabile, antiscivolo
    • gres porcellanato (effetto pietra): è il trend del momento, offre una notevole resistenza ai graffi, alle abrasioni e agli agenti chimici e consente di ottenere uno stile uniforme con il resto della casa (per esempio se tale materiale è stato utilizzato anche per gli interni)
    • calcestruzzo: ideale per percorsi carrabili (con particolari trattamenti può somigliare al legno, alla pietra o al mattone)
    • pietra naturale o granito: insensibile all'azione dei raggi uv, incorruttibile, durata eterna ed effetto rustico
    • legno (teak): buona stabilità dimensionale ed elevata durezza, grande impatto visivo soprattutto in un contesto con piscina, arredi in legno e alberi ad alto fusto
    • plastica autobloccante: questa mattonella di nuova generazione ottenuta da plastica riciclata è ottima per camminamenti, vialetti, piattaforme drenanti in giardino, docce esterne e percorsi a bordo piscina
    • resina: questo materiale può essere applicato anche su pavimenti preesistenti, è impermeabile, uniforme, di facile manutenzione e ha uno spessore ridotto. Proprio per questo motivo la posa pavimento in resina e i famosi pavimenti per terrazzi in resina sono due settori guardati con grande interessi negli ultimi anni per via dell'ottimo rapporto qualità prezzo.

    Quelli appena elencati, sono soltanto i materiali più conosciuti, quelli con cui vengono realizzati in sostanza i pavimenti per terrazzi moderni e classici più gettonati. Prima di ordinare le mattonelle ti consigliamo, comunque, di sfogliare più di un catalogo tenendo a mente le caratteristiche tecniche descritte poc'anzi con un occhio di riguardo al design.

    Pavimenti per terrazzi esterni galleggianti

    pavimenti per terrazzi e esterni galleggianti a bordo piscinaUn esempio di pavimento per terrazzi esterni galleggianti suggerito dall'azienda "Armony floor"

    I pavimenti per terrazzi esterni galleggianti altrimenti noti come pavimenti flottanti da esterno rappresentano una soluzione innovativa di grande tendenza e sono ideali anche per balconi, ampi spazi a bordo piscina, giardini e parchi attrezzati.

    I vari listoni di questo particolare pavimento vengono montati a secco, con fughe aperte tra i pannelli, così da consentire il deflusso dell'acqua piovana nelle intercapedini.

    pavimenti per terrazzi esterni galleggianti dettaglio del sostegnoUn dettaglio della tecnica di posa del pavimento flottante da esterno

    Moltissimi i vantaggi:

    • miglior isolamento termico negli ambienti sottostanti
    • sicurezza (il piano di calpestio rimane planare)
    • modularità
    • flessibilità
    • accessibilità diretta al sottopavimento
    • facilità d'installazione
    • grande impatto estetico
    • versatilità (adatti per il bordo piscina, ma anche per giardini, balconi, terrazzi, portici, parchi)
    • imperturbabilità agli sbalzi climatici

    Pavimenti per terrazze al mare

    pavimenti per esterni e terrazzi al mare di legno casa sulla spiaggiaIl gres porcellanato effetto legno è un ottimo materiale per pavimenti di balconi e terrazze al mare in quanto non è scivoloso, è resistente e facilmente lavabile

    A differenza degli esterni e dei giardini, le terrazze richiedono una caratteristica tecnica in più: la facilità di pulizia.

    Se poi la superficie da pavimentare si trova vicino al mare il quadro si complica in quanto l'umidità richiede anche elevatissimi standard di resistenza allo scivolamento.

    Come rispondere a tutte queste esigenze? Il consiglio di Ristrutturazioni.com è una posa del pavimento in gres effetto legno: probabilmente la migliore soluzione per balconi e terrazze in zone marittime in termini di estetica, facilità di pulizia, resistenza, qualità e porosità.

    Come abbiamo visto, ad ogni modo, il mondo dei pavimenti per esterni è davvero complesso: se l'articolo non ha fugato i tuoi dubbi chiedi la consulenza di un esperto e confronta più preventivi per ottenere il miglior risultato al minor prezzo.

     

    Questo articolo ti è stato utile?

    Ristrutturare Casa
    Trova i migliori professionisti tra oltre 10'000 Imprese Italiane
    • Invia la richiesta gratuita

      Descrivi in pochi click tutti gli interventi di cui hai bisogno

    • Valuta Preventivi Reali

      Perfeziona la richiesta gratuitamente confrontandoti con i nostri Architetti

    • Scegli il professionista

      Concorda con le ditte come ricevere i preventivi, oppure fissa un sopralluogo gratuito!


    Ti potrebbe interessare anche

    Arredamento del giardino: così la casa sembrerà più grande

    Sei in cerca di idee per l'arredamento degli esterni e dopo aver affrontato una costosa ristrutturazione ti piacerebbe risparmiare? Dal letto dondolante all'orto verticale: ecco qualche suggerimento pratico e 5 idee da copiare subito

    Case in legno: ecco perché sono amiche del risparmio

    Quanto costa una casa in legno? Quanto dura e quali sono i vantaggi? Ecco una mini guida che ti aiuterà ad orientarti nel settore della bioedilizia e a quantificare il potenziale risparmio energetico di un'abitazione di nuova generazione

    Come scegliere i rivestimenti di casa ambiente per ambiente

    Vuoi cambiare le piastrelle del bagno o della cucina ma non sei del settore? Scopri quanto costa e quali sono i materiali più pratici e di tendenza leggendo la nostra mini guida dedicata a tutti gli ambienti della casa

    Manutenzione ordinaria e straordinaria: quali sono le differenze?

    Imparare a distinguere un lavoro di manutenzione ordinaria, di manutenzione straordinaria o di ristrutturazione è di fondamentale importanza perché da questa distinzione dipende la necessità di chiedere permessi o la possibilità di ottenere detrazioni fiscali.