porte blindate: una serratura a cilindro europeo per una maggiore sicurezza della casaOptare per porte blindate consente di dormire sonni tranquilli in tutta Italia ma, in alcune città, si tratta di una scelta obbligata.

Porte blindate: la top 5 delle città in cui sono indispensabili


Utenti che ritengono che questo articolo sia utile: 0Pubblicato il 04-07-2018 da bea-sani

Tabella dei contenuti

    Le porte blindate sono il primo aspetto da prendere in considerazione quando si ha la percezione di vivere in un luogo insicuro.

    I dispositivi per rendere la casa a prova di ladro, a dire il vero, sono moltissimi e vanno ben oltre la classica porta in acciaio con serratura di sicurezza: infissi antieffrazione, cancelli, recinzioni, grate e impianti di videosorveglianza sono solo alcuni dei numerosissimi sistemi di sicurezza esistenti.

    Tuttavia, sapere che l'ingresso della nostra casa è impenetrabile grazie a un portone blindato ci aiuta a dormire meglio e a vivere più serenamente anche se, in fondo, è pur sempre solo di una percezione che si tratta.

    Non stupisce che a Milano, la città in cui le percentuali di cittadini che non si sentono sicuri sono tra le più alte d'Italia, sempre più persone decidono di sostituire gli infissi tradizionali con modelli antieffrazione e di acquistare porte blindate.

    Per rendere la tua casa sicura al minor prezzo, ti consigliamo di dare uno sguardo alle migliori imprese per ristrutturare casa a Milano.

    Porte blindate e percezione della sicurezza: i dati dell'Istat

    infissi blindati nel quartiere city life a milanoMilano è la città considerata meno sicura d'Italia: nei quartieri più ricchi come il City Life è indispensabile installare infissi e porte blindate

    Al proposito risultano particolarmente interessati gli ultimi dati pubblicati dall'Istat che, con un mastodontico studio, ha individuato le città italiane in cui, essendo maggiormente sentito il problema della sicurezza, sempre più persone decidono di acquistare una porta blindata.

    Ma non solo perché l'Istituto demografico è riuscito a individuare anche la percentuale di utilizzo di ogni dispositivo di sicurezza:

    Dispositivi di sicurezza più utilizzati in Italia

    • porta blindata 51,3%
    • richiesta ai vicini di controllare 32,4%
    • luci accese quando si esce 27,3%
    • bloccaggio delle finestre 26,4%
    • inferriate 23,6%
    • luci esterne con accensione automatica 22,3%
    • sistemi di allarme 20,8%

    Quanto alle città in cui le persone si sentono meno sicure, oltre a Milano che, come abbiamo visto, ha conquistato negli anni il primo gradino del podio, al secondo posto troviamo Roma.

    Nella Capitale praticamente tutte le ristrutturazioni contemplano anche la sostituzione di basculanti a prova di ladro e porte blindate. Non solo in centro ma anche in periferia dove i controlli vengono percepiti come più radi e dove le strade sono meno illuminate.

    Se abiti nella Città Eterna e vuoi rendere la tua casa più sicura, puoi dare uno sguardo alle migliori imprese di ristrutturazione a Roma e confrontare più preventivi.

    A chiudere la rosa delle cinque città in cui si ha più paura di essere derubati troviamo Bari, Napoli e Bologna.

    Quali sono, invece, le città in cui si vivono sonni tranquilli? Al primo posto Bolzano, subito seguita da Trento, Aosta e Cagliari.

    Boom di persiane blindate: quasi la metà degli italiani teme furti in abitazione

    operaio sostituisce finestre con infissi blindati per accrescere sicurezza della casaLe porte non bastano per prevenire furti e intrusioni: è importante pensare anche a infissi antieffrazione e a persiane blindate

    L'analisi dell'Istat non si è limitata a individuare le zone geografiche in cui la percezione della sicurezza è scarsa ma ha individuato anche i timori per fascia d'età.

    Stando ai dati snocciolati, i più preoccupati di subire furti in casa sono le persone di mezza età ovvero coloro che hanno un'età compresa tra i 34 e i 64 anni.

    La necessità di installare porte e persiane blindate, insomma, cresce in maniera proporzionale con l'allargamento della famiglia.

    Letteralmente terrorizzate le donne tra i 45 e i 54 anni: 26,6 su 100 si dicono infatti molto preoccupate mentre 43,2 abbastanza preoccupate. In definitiva, quasi 70 su cento delle persone intervistate hanno dichiarato di sentire il bisogno di ricorrere a porte blindate. Chi non ne acquista una, stando a quanto emerso, è scoraggiato solo dal fattore economico in quanto non è momentaneamente nelle condizioni di poter fare un simile investimento.

    Non solo portoni blindati: basculanti a prova di ladro contro il timore dei furti d'auto

    basculante blindato per prevenire i furti d'autoLe porte blindate mettono al sicuro casa ma non l'auto, ecco perché è fondamentale valutare anche un basculante blindato

    Mento sentita ma comunque molto forte è anche la paura di essere derubati della propria auto. Ecco perché in fase di ristrutturazione del garage sempre più persone optano per i basculanti blindati.

    Basti pensare che 41,4 persone su 100 tra i 44 e i 54 anni (15,5 molto e 28,9 abbastanza) teme, come si suol dire, di rimanere a piedi a causa di un furto da un momento all'altro.

    Sul nostro portale è possibile confrontare più preventivi per cambiare infissi, porte e basculanti in tutta Italia e, naturalmente, anche nella città in cui la percezione di non essere al sicuro è più sentita: dai uno sguardo alla pagina Infissi a Milano per rendere la tua casa sicura al minor prezzo.

    Come scegliere una porta blindata

    porta blindata classe 4 a prova di ladri che utilizzano trapani, seghe e martelliUna porta blindata classe 4 è indicata per abitazioni ad alto rischio e resiste a ladri professionisti che utilizzano trapani a batteria e accette.

    Individuata la ditta, vi capiterà di dover scegliere tra moltissimi modelli con tecnologie diverse. Ecco, dunque, una miniguida per individuare il miglior rapporto qualità prezzo in fatto di porte blindate.

    Resistenza all'effrazione

    Il primo indice da tenere a mente a la resistenza all'effrazione che si misura con un numero compreso tra 2 e 4.

    Una porta blindata di classe 2, insomma, è indicata per abitazioni a basso rischio ed è in grado di resistere ad uno scassinatore occasionale che utilizza, per esempio, cacciaviti, tenaglie o piedi di porco.

    Una porta blindata di classe 4, invece, è considerata il top di gamma per un'abitazione in quanto è in grado di resistere a ladri professionisti che per penetrare utilizzano seghe, martelli, trapani a batteria o accette. In questo caso il carico massimo di prova è di 1.100 kg: un valore notevole considerando che le classiche “auto ariete” sono difficili da utilizzare in appartamento. 

    Esistono, infine, anche porte blindate di classe 5 e 6 ma in genere vengono utilizzate per attività commerciali, banche o gioiellerie. Ecco perché una porta blindata classe 5 o una porta blindata classe 6, il non plus ultra della sicurezza, può raggiungere cifre davvero proibitive.

    Trasmittanza e resistenza alle intemperie

    Altri indici da tenere in considerazione sono inoltre la trasmittanza, l'isolamento acustico e la resistenza alle intemperie: non sono valori che incidono sulla sicurezza ma vanno comunque tenuti in considerazione in fase di acquisto perché migliorano l'isolamento termico della casa e la vivibilità della stessa.

    Un ultimo consiglio? Date un'occhiata al marchio CE: se è presente vuol dire che la porta blindata è stata sottoposta a severi test di laboratorio e se viene venduta come blindata ed antieffrazione vuol dire che effettivamente è a prova di ladro.

    Serrature per porte blindate

    Come si suol dire fatta la legge trovato l'inganno. Il vecchio e saggio detto, purtroppo, vale anche per le serrature.

    Tanto la serratura a doppia mappa con l'innovazione dell'anti-grimaldello bulgaro quanto la famosa serratura a cilindro europeo oggi possono infatti essere “superate” rispettivamente con un arnese chiamato “chiave magica” e con la tecnica del “bumping”.

    Proprio per questo motivo è fondamentale chiedere, in fase di acquisto, una serratura antibumping e con pistoncini e contropistoncini in acciaio inox.

    Spesso tutto ciò non è ancora sufficiente per cui si può optare anche per un defender ovvero una borchia in acciaio installata internamente che difende la serratura, o per dispositivi più innovativi come le serrature digitali biometriche o con pin di accesso o con scansione della retina del proprietario ma, in questo caso, il prezzo è destinato a lievitare notevolmente.

    Quanto costa una porta blindata?

    porte blindate di design, il prezzo sale anche in base all'esteticaIl prezzo delle porte blindate non varia solo in base alla resistenza all'effrazione ma anche in rapporto all'estetica e ai materiali

    Esistendo porte blindate di diverso tipo e con diverse classi di resistenza all'effrazione i prezzi possono essere molto variabili. Le differenze principali, come si può notare, non dipendono solo dai livelli di sicurezza ma anche dai materiali di rivestimento e dall'estetica (avvertimento al lettore: si tratta di prezzi medi ottenuti incrociando i dati di diverse aziende in tutta Italia).

    Porte blindate prezzi

    • Porta blindata classe 4 con telaio doppia lamiera e serratura Cisa a tre ingranaggi più scocco, pannelli esterni e interni, trasmittanza termica 1,47 k e abbattimento acustico 32 decibel – 1.500 euro
    • Porta blindata a doppia lamiera classe 4, serratura Cisa con cilindro europeo, defender più occhio panoramico - 890 euro
    • Porta blindata a doppia lamiera, serratura con cilindro europeo e defender, pannello interno ed esterno in noce – 599 euro
    • Porta blindata grezza senza rivestimenti, classe 3, serratura Cisa con 5 chiavi – 390 euro
    • Porta blindata classe 5 e 6 - dai 2.000 euro in su

    Come detto, i dati della Istat riguardano solo la percezione della sicurezza e non l'effettiva quantità di furti messi a segno in una determinata area.

    Installare una porta blindata consente, qualsiasi sia l'ubicazione dell'immobile, di conquistare maggiori livelli di sicurezza sia percepita che effettiva.

    Questo articolo ti è stato utile?

    Utenti che ritengono sia utile: 0

    Ristrutturare Casa
    Trova i migliori professionisti tra oltre 10'000 Imprese Italiane
    • Invia la richiesta gratuita

      Descrivi in pochi click tutti gli interventi di cui hai bisogno

    • Valuta Preventivi Reali

      Perfeziona la richiesta gratuitamente confrontandoti con i nostri Architetti

    • Scegli il professionista

      Concorda con le ditte come ricevere i preventivi, oppure fissa un sopralluogo gratuito!


    Ti potrebbe interessare anche

    Case in legno: ecco perché sono amiche del risparmio

    Quanto costa una casa in legno? Quanto dura e quali sono i vantaggi? Ecco una mini guida che ti aiuterà ad orientarti nel settore della bioedilizia e a quantificare il potenziale risparmio energetico di un'abitazione di nuova generazione

    Ecobonus Infissi e Serramenti: come accedere alle detrazioni

    Moltissime le opportunità per chi si appresta a sostituire porte e finestre: dall'Ecobonus Infissi agli incentivi per l'efficientamento energetico passando per la riduzione dell'Iva

    Infissi a taglio termico: cosa sono e come sceglierli

    Cosa vuol dire taglio termico? E perché queste speciali finestre favoriscono il risparmio energetico? Mini guida con prezzi e consigli per scegliere tra alluminio, pvc e legno