manutenzione straordinaria ordinaria, operaio al lavoroManutenzione ordinaria e straordinaria: conoscere le differenze è fondamentale per poter accedere a eventuali detrazioni.

Manutenzione ordinaria e straordinaria: quali sono le differenze?


Utenti che ritengono che questo articolo sia utile: 4Pubblicato il 10-05-2018 da la-redazione

Tabella dei contenuti

    Quando ci si avvicina al mondo dell'edilizia si sente parlare spesso di manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria ma che significato hanno queste espressioni?

    Si tratta di una differenziazione di fondamentale importanza in quanto è da questa suddivisione che dipendono la necessità di chiedere permessi per intervenire o la possibilità di poter accedere alle detrazioni fiscali.

    Ecco una categorizzazione che ti aiuterà a fugare velocemente ogni dubbio.

    Lavori di Manutenzione Ordinaria

    • opere di riparazione
    • finiture
    • efficientamento dell'impiantistica
    • tinteggiatura pareti
    • verniciatura di porte e garage
    • rivestimenti interni ed esterni
    • scale retrattili
    • sistemazione comignoli e impianti per l'estrazione del fumo
    • sostituzione di elementi tecnologici obsoleti per ascensori
    • impermeabilizzazioni tetti e terrazze
    • sostituzione grondaie e pluviali
    • riparazione ringhiere e parapetti
    • sostituzione persiane mantenendo caratteristiche preesistenti

    Lavori di Manutenzione Straordinaria

    • sostituzione degli infissi di forme e misure diverse
    • ristrutturazione servizi igienico-sanitari
    • realizzazione opere strutturali di pertinenza
    • sostituzione caldaia
    • rifacimento scale recinzioni, muri di cinta e cancellate
    • tramezzi
    • interventi strutturali
    • consolidamento strutturale e fondazioni

    Differenza tra manutenzione ordinaria e straordinaria: esempi concreti

    Un esempio di manutenzione ordinaria? Cambiare gli infissi con modelli nuovi ma della stessa forma e dimensioneUn esempio di manutenzione ordinaria? Cambiare gli infissi con modelli nuovi ma della stessa forma e dimensione

    Spesso il confine tra le due tipologie di intervento può essere molto sottile. La manutenzione straordinaria è infatti una macrocategoria a metà strada tra un piccolo lavoro di manutenzione ordinaria e una ristrutturazione vera e propria.

    Un indizio che aiuta sempre nella categorizzazione è l'innovazione: la manutenzione straordinaria deve infatti contenere almeno un elemento di novità rispetto all'opera preesistente.

    Esempio concreto: sostituire gli infissi, una porta per esempio, con un modello nuovo ma identico per quanto riguarda la forma vuol dire intraprendere un lavoro di manutenzione ordinaria.

    D'altra parte, se l'obiettivo è quello di sostituire una finestrella con una porta finestra o con una vetrata scorrevole, si entra nel campo della manutenzione straordinaria.

    Se, compiendo un ulteriore step, si cambia la destinazione d'uso dell'immobile, per esempio da abitazione a ufficio, o si creano spazi vivibili aggiuntivi oltre alla finestra come un balcone o una terrazza, si sfocia nel settore della ristrutturazione edilizia.

    Questo articolo ti è stato utile?

    Utenti che ritengono sia utile: 4

    Ristrutturare Casa
    Trova i migliori professionisti tra oltre 10'000 Imprese Italiane
    • Invia la richiesta gratuita

      Descrivi in pochi click tutti gli interventi di cui hai bisogno

    • Valuta Preventivi Reali

      Perfeziona la richiesta gratuitamente confrontandoti con i nostri Architetti

    • Scegli il professionista

      Concorda con le ditte come ricevere i preventivi, oppure fissa un sopralluogo gratuito!


    Ti potrebbe interessare anche

    Detrazioni fiscali risparmio energetico: tutto sull'Ecobonus 2018

    Quali sono le agevolazioni previste fino al 31 dicembre 2018 per chi realizza interventi finalizzati a ridurre i consumi di corrente? Tutti i dettagli sull'Ecobonus intervento per intervento con le relative scadenze

    Computo metrico estimativo: che cos'è e come si calcola

    Guida alla compilazione del documento indispensabile per definire il costo di una costruzione oppure di una ristrutturazione edilizia. Dai dettagli tecnici ai software gratuiti: tutto quello che c'è da sapere