Detrazioni e agevolazioni fiscali per la ristrutturazione della casa

Ecco cosa sapere

Pubblicato il 13-02-2018 da Ristrutturazioni.com

copertina

Il Governo Gentiloni ha disposto la normativa riguardante i nuovi Bonus Casa, introdotti nella Legge di Stabilità 2018.

Le novità riguardano l'ampliamento del Bonus e delle percentuali di detrazione che spettano a chi ristruttura casa e/o fa interventi di Risparmio Energetico o fa interventi o interventi antisismici.

 

Detrazioni fiscali ristrutturazioni

Ecco le agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie introdotti dalla Legge di Bilancio 2018

Ristrutturare casa permette di beneficiare del bonus ristrutturazioni per interventi di manutenzione straordinaria, interventi di restauro e risanamento conservativo e interventi di ristrutturazione edilizia.

In caso di manutenzione ordinaria, la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie è garantita solo se l'intervento avviene all'interno di un condominio.

Inoltre, la detrazione su interventi di manutenzione ordinaria è garantita quando occorre effettuare lavori di ristrutturazione dell'immobile a seguito di calamità naturali.

 

In dettaglio:

Bonus casa: incentivi ristrutturazione casa pari al 50% per una massimo di spesa pari a 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare, da suddividere in 10 quote annuali di pari importo estesa anche ad altri tipi di intervento.

 

Ecobonus: detrazione del 50% per un tetto massimo di 100000,00 euro su interventi mirati alla riqualificazione energetica.

Le detrazioni fanno riferimento ai seguenti interventi:

  • acquisto e installazione di finestre e infissi;
  • acquisto e installazione di schermature solari;
  • sostituzione impianti di climatizzazione invernale con caldaia a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A, o con impianti compresi di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

La detrazione fiscale al 50% non riguarda la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti di caldaie a condensazione se questi presentano un'efficienza inferiore alla classe A.

Inoltre, è garantita solo se l'intervento è finalizzato al risparmio energetico.

 

Sisma Bonus: detrazioni per ristrutturazione riguardanti interventi di ristrutturazione che mirano alla riduzione del rischio sismico.

Se, a seguito dei lavori edili su un immobile, il rischio sismico scende di una classe, la detrazione è pari al 70%.

Se il rischio sismico scende di due classi, la detrazione è pari all'80%.

 

Per quanto riguarda i condomini, il bonus ristrutturazione edilizia su interventi per la messa in sicurezza antisismica è dell'80% se il rischio scende a una classe e dell'85% se, invece, scende di due classi.

 

Bonus Verde: detrazioni fiscali al 36% per le spese sostenute per realizzare o rinnovare spazi verdi.

L'agevolazione non si riferisce agli interventi sulle opere murarie, ma riguarda proprio la sistemazione a verde di terrazzi, giardini o coperture a verde. 

Ad esempio, si riferisce all'acquisto e la sistemazione di piante in giardino.

La detrazione spetta anche ai condomini.

Le spese detraibili riguardanti il Bonus Verde sono, nel dettaglio:

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione di pozzi;
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

 

Devi eseguire lavori di ristrutturazione per la tua casa?

Affidati a Ristrutturazioni.com per trovare la migliore impresa edile, vicina alla tua città.

Sono iscritte sul portale solo imprese comprovate e iscritte in Camera di Commercio.

Richiedi e confronta preventivi gratuiti e senza impegno.