Ristrutturazione parquet:

per un pavimento dall'aspetto elegante e confortevole.

Pubblicato il 05-01-2018 da Ristrutturazioni.com

copertina

Il parquet viene da sempre utilizzato per rivestire il pavimento di una casa, un appartamento o anche di un locale commerciale.

Un rivestimento in parquet impreziosisce gli ambienti interni della casa e si adatta ad ogni stile, basta scegliere il colore e il modello giusto!

Inoltre, i vantaggi non sono pochi: ad esempio, resiste agli urti e dura nel tempo.

 

Come ristrutturare il pavimento posizionando il parquet?

Se hai deciso di ristrutturare il pavimento e vuoi posizionare il parquet occorre capire esattamente cosa intendi fare:

vuoi smantellare il vecchio pavimento e procedere con la posa parquet oppure vuoi posizionare il pavimento sul pavimento preesistente?

Rifare il pavimento da zero significa un maggior impiego di manodopera e tempo, di conseguenza il costo sarà meno contenuto.

Al contrario, incollare il parquet su pavimento esistente ti permette di risparmiare sui costi, poichè ci vorrà meno tempo e meno lavoro per eseguire l'operazione.

 

Ad ogni modo le tecniche più diffuse per posare il parquet sono la posa flottante e la posa incollata.

La seconda è indicata proprio per la posa parquet su pavimento preesistente.

Per saperne di più, ti rimandiamo a questo articolo.

 

ristrutturazione parquet

 

Ristrutturare il pavimento con il parquet significa rivolgersi ad un pavimentista qualificato.

La prima cosa che farà l'esperto sarà preparare accuratamente il piano di posa prima di procedere a posizionare i listelli di legno secondo la forma geometrica da te scelta.

Esistono, generalmente, sei geometrie di posizionamento della posa parquet:

 

1. cassero irregolare o posa a correre;

2. cassero regolare;

3. a spina di pesce;

4. spina ungherese;

5. posa a mosaico o a quadri;

6. fascia e bindello

 

Per quanto riguarda la prima geometria, è preferibile che i listelli vengano posizionati in maniera trasversale rispetto alla provenienza della luce, tuttavia bisogna accertarsi che i muri dove andremo a piazzare il parquet non siano fuori squadra.

In questo caso, l'esperto procederà con la posa partendo dal lato della porta.

Quando scegliamo in che direzione posare il parquet, dobbiamo tener conto dell'illuminazione.

Ricorda che il parquet è fatto con un materiale assolutamente naturale, quale il legno, per cui potrebbe ossidarsi e cambiare colore a causa della luce.

Non tenere conto di questa opzione significa rischiare di alterare la visione del parquet, la sua luminosità e quindi anche la sua bellezza.

Rivolgiti ad un posatore esperto che possa consigliarti quale geometria di posa parquet è più indicata per te, tenendo conto del fattore illuminazione e delle dimensioni della stanza.

 

ristrutturazione parquet

 

Parquet: quale scegliere?

La scelta del giusto parquet dipende dall'arredamento dell'abitazione, dal proprio gusto personale e dall'ambiente da rivestire.

La tipologia più comune è il parquet tradizionale in legno massiccio, ma vediamo quali altri tipi vengono impiegati:

 

  • parquet prefinito;
  • parquet prelevigato;
  • parquet industriale;
  • parquet a listelli o listoni da incollare;
  • parquet a listoni da avvitare o inchiodare;
  • parquet con legno recuperato;
  • parquet a quadri o disegni.

Se l'ambiente in cui sarà posato il parquet dispone di un impianto di riscaldamento a pavimento, ti consigliamo il parquet prefinito che ha maggiore stabilità.

 

Il parquet, come abbiamo preannunciato, si adatta ad ogni tipo di stile. Basta scegliere il legno e il colore giusto.

Per il tipo di legno, ti consigliamo il castagno o il ciliegio se la tua casa ha un arredamento classico, doussiè oppure teak se la tua casa ha un arredamento moderno.

Per quanto riguarda il colore, un grigio chiaro o un bianco sporco per ambienti più moderni, mentre da lasciare al suo stato naturale per case in stile country chic.

Un colore chiaro come panna o beige conferisce maggiore luminosità all'ambiente, indicato sempre per arredamenti moderni, magari in stile minimal.

Gli stili classici preferiscono pavimenti in parquet in legno di frassino nelle sfumature del castano.

Ogni tipo di legno presenta proprie qualità e caratteristiche tecniche, per questo è importante affidarsi ad un esperto che possa consigliarti al meglio sul legno più indicato per il tuo parquet.

Sono tantissimi i legni impiegati per il parquet, nella seguente immagine potrai vedere quelli più diffusi:

 

ristrutturazione parquet

 

Parquet in bagno e cucina

Pensi che il parquet non possa essere posizionato anche negli ambienti umidi? Ebbene, ti sbagli.

Nonostante si possa asserire il contrario, posizionare il parquet in bagno o in cucina è fattibile se scegliamo la tipologia di legno giusta.

Ti invitiamo a leggere quest'articolo, per saperne di più.

 

Su Ristrutturazioni.com puoi trovare i migliori piastrellisti di tutta Italia per una ristrutturazione del pavimento a regola d'arte.

Trova con noi i giusti esperti per il tuoi pavimenti in parquet.