Piano Casa 2018:

le regole Regione per Regione.

Pubblicato il 11-01-2018 da Ristrutturazioni.com

copertina

Le normative regionali hanno consentito ai cittadini l'ampliamento volumetrico delle strutture esistenti ad uso abitativo e il recupero di sottotetti e seminterrati, finalizzati almeno in parte a scopo abitativo.

Tutto questo grazie alla Legge 19 agosto 2019 n.16 “Intervento regionale a sostegno del settore edilizio”, più semplicemente conosciuta come Piano Casa.

Per alcune regioni, gli incentivi previsti dal Piano Casa sono possibili fino alla fine del 2018, per le restanti regioni slittano al 2019.

 

Il Piano Casa prevede la demolizione e la ricostruzione di spazi con cubature più ampie e premi del 20% della volumetria esistente e del 35% in caso di demolizione e ricostruzione, a patto che gli interventi siano finalizzati alla riqualificazione energetica.

Non mancano premi anche per interventi di ampliamento, ricostruzione e demolizione con lo scopo di migliorare l'efficienza antisismica.

 

Piano Casa 2018: i dettagli per singola Regione

Ad eccezione della Lombardia dove non è presente e ad eccezione dell'Emilia Romagna dove la proroga è scaduta, vediamo per ciascuna regione quali sono i dettagli del Piano Casa 2018:

 

piano casa 2018

 

Trentino Alto Adige: in provincia di Bolzano è sempre consentita la demolizione parziale di cubatura fuori terra o oggetto di concessione di almeno 300 mc, per uso abitativo almeno del 50%.

In provincia di Trento sono concessi interventi di recupero attraverso lavori di ristrutturazione edile con aumento del volume fino al 15%.

 

Valle D'Aosta: ampliamento della volumetria fino al 20% anche per edifici non residenziali, ma non per quelli a destinazione industriale.

Gli ampliamenti possono essere realizzati anche a seguito di più interventi purché l'aumento complessivo non superi il 20% del volume originario, per ogni unità immobiliare.

 

Fruili Venezia Giulia: Piano Casa permanente per interventi di manutenzione straordinaria, ampliamento e ristrutturazione per un aumento del volume massimo di 200 mc.

Il recupero di sottotetti è possibile solo se finalizzato, almeno in parte, a residenza.

 

Veneto: ampliamenti con volumetria fino al 20% e extrabonus del 40% in caso di abbattimento barriere architettoniche, solo per edifici residenziali e non residenziali esistenti al 31 ottobre 2013.

I lavori devono essere avviati entro il 2018. Possibile il recupero di sottotetti è possibile solo se non vengono cambiate le altezze di colmo e di gronda e le linee di pendenza delle falde.

 

piano casa 2018

 

Piemonte: proroga del Piano Casa fino al 30 giugno 2018. Ampliamento volumetrico fino ad un massimo di 70 metri quadri.

Nel caso di demolizioni e ricostruzioni finalizzate per il recupero energetico, il piano arriva al 35%.

 

Umbria: ampliamento della volumetria fino al 25% fino a un massimo di 80 metri quadri, per edifici residenziali uni-bifamiliari e edifici con superficie non superiore a 500 mq.

Recupero della mansarda con altezza di almeno 240 cm, per uso abitativo, solo a seguito interventi finalizzati al risparmio energetico.

 

Marche: il premio di base del 20% per l'ampliamento volumetrico sale al 35% nel caso di interventi per la messa in sicurezza antisismica.

Il recupero di sottotetti è possibile con altezze minime fino ai 240 cm, a patto che nei centri storici non vengano modificate le altezze di grondo e di fonda e le linee di pendenza delle falde.

 

Liguria: ampliamento volumetrico di base che variano con la dimensione degli immobili. Aggiunta di un premio del 15% in caso di interventi per il miglioramento antisismico.

Possibile anche il recupero di sottotetti per uso abitativo.

 

 

Toscana: proroga del Piano Casa fino al 31 dicembre 2018. Aumento del 20% del volume applicabile solo a edifici abitativi esistenti da marzo 2009.

Per cinque anni, non è possibile cambiare la destinazione d'uso dalla fine dei lavori.

I sottotetti possono essere recuperati per uso abitativo solo negli edifici residenziali, a patto che sia previsto dal Prg.

 

Abruzzo: proroga del Piano Casa fino al 31 dicembre 2018. Ampliamento volumetrico degli edifici fino al 20%, per un massimo di 200 metri cubi.

Il premio aumenta al 35% in caso di demolizione e ricostruzione. Inoltre è possibile aumentare il numero delle abitazioni.

I sottotetti possono essere riutilizzati per scopo abitativo se hanno un'altezza di almeno 240 cm.

 

Molise: previsto premio del 30% per interventi mirati alla riqualificazione energetica.

Recupero del sottotetto solo se il Prg non vieta la ristrutturazione dell'immobile.

Possibile anche il recupero di seminterrati o interrati per uso terziario o per scopo commerciale purché sia stata garantita la messa in sicurezza statica.

 

piano casa 2018

 

Lazio: premi permanenti volumetrici. Premio del 20% per ampliamento di singole abitazioni anche in zone agricole, ma non nei centri storici.

Recupero dei sottotetti se il volume non aumenta del 20%.

 

Sardegna: proroga del Piano Casa fino al 30 giugno 2019. Ampliamento con aumento del volume fino al 20%, nei centri storici, fino a 70 mc.

In altre zone edificate, aumento del 30% fino a 120 mc. Il recupero dei sottotetti per scopo abitativo è possibile anche nei centri storici.

Per il recupero dei seminterrati, invece, l'altezza minima non deve essere inferiore a 240 cm.

 

 

Campania: Proroga del Piano Casa fino al 31 dicembre 2019. Ampliamento della volumetria fino al 20% per edifici residenziali uni o bifamiliari.

Premio del 35% della volumetria anche per demolizioni e ricostruzioni.

Il recupero di sottotetti è possibile in edifici residenziali, tuttavia ogni Comune può negare questa possibilità in alcune parti dei loro territori.

 

Basilicata: Proroga del Piano Casa fino al 31 dicembre 2018. Ampliamento della volumetria fino a 40 metri quadri in più, nelle villette.

Il recupero di sottotetti solo in edifici che sono stati realizzati entro il 31 dicembre 2016.

Recupero seminterrati e interrati solo se non sono vietati dal Prg del Comune.

 

Puglia: proroga del Piano Casa fino al 31 dicembre 2018. Ampliamento volumetrico del 20% che diventa del 35% in caso di demolizioni e ricostruzioni.

Nessuna scadenza per il recupero di sottotetti. Inoltre, per raggiungere l'altezza di 240 cm, è possibile abbassare il solaio.

Seminterrati e interrati possono essere recuperati solo se consentito dal Prg.

 

Calabria: ampliamento del 20% della volumetria degli edifici, premio extra del 10% di volume per la messa in sicurezza antisismica, purché i lavori vengano avviati entro l'anno.

Ammesso ampliamento delle cubature e recupero sottotetti ad uso abitativo solo se non si trovano nei pressi di aree industriali.

Per il recupero di seminterrati, invece, occorrono 270 cm di altezza.

 

Sicilia: proroga del Piano Casa fino al 31 dicembre 2018. Ampliamento volumetrico del 20% per abitazioni fino a 200 metri cubi.

Possibilità di recuperare sottotetti e trasformarli per uso abitativo anche con solai nuovi.

Interrati e seminterrati possono essere recuperati se alti almeno 220 cm.