Preventivi ristrutturazione salotto

La ristrutturazione del salotto è in genere l'operazione meno problematica all'interno di un'abitazione. Questo, tuttavia, non vuol dire che si tratta di un intervento da prendere alla leggera. Il soggiorno, infatti, è l'ambiente della casa più sfruttato, quello in cui si trascorre il tempo libero, si guarda la televisione e si ricevono gli ospiti. È in questa stanza, inoltre, che giocano i bambini e che si pranza o cena quando ci sono degli invitati. Guai, però, ad anteporre la funzionalità all'estetica perché questo, in genere, è anche l'ambiente che, nelle abitazioni tradizionali, presenta la casa. Un biglietto da visita, insomma, quando non c'è l'ingresso o un disimpegno tra il portone e il resto dell'appartamento.



Ristrutturazione del salotto: idee e prezzi

Il tipo di intervento più richiesto è sicuramente la trasformazione del salotto e della cucina in un unico ambiente open space. A fronte di qualche piccolo sconveniente, infatti, con questa soluzione si ha l'impressione di vivere in un ambiente più ampio e confortevole. La ristrutturazione del salone, tuttavia, può mettere in disaccordo moglie e marito. Il problema degli odori che dalla cucina invadono il resto della casa è infatti uno dei più dibattuti.

Un problema facilmente risolvibile con una porta scorrevole, con una parete vetrata oppure con una cappa molto potente in grado di risucchiare ogni fumo, odore o vapore. Stilare un preventivo sulla ristrutturazione del salotto è praticamente impossibile senza fornire dettagli come la metratura o la presenza di tramezzi e pareti portanti. Proprio per questo motivo Ristrutturazioni.com offre agli utenti la possibilità di ricevere gratuitamente non solo preventivi ma anche sopralluoghi a cura dei migliori professionisti in circolazione. Un altro tipo di intervento molto richiesto è la costruzione camino: a determinare il costo finale anche in questo caso sono la dimensione e la tipologia.

Si può scegliere infatti tra un termocamino, solo per fare un esempio, acquistabile a parte in base al quale eseguire poi i lavori relativi alla canna fumaria, e un modello classico. Per quanto riguarda il camino rustico in pietra i prezzi si aggirano attorno ai mille euro per strutture di piccole dimensioni in pietra irregolare. Un camino in pietra squadrata di grandi dimensioni può invece superare i 3mila euro. Il camino, se realizzato al centro della stanza con struttura annessa, può persino risultare una soluzione innovativa per dividere, in maniera quanto meno concettuale, la cucina dal soggiorno. I restanti interventi, come il rifacimento della pavimentazione, della tinteggiatura e dei rivestimenti, la realizzazione di rifiniture in cartongesso e la sostituzione degli infissi sono in linea con i prezzi al metro quadro di qualunque altra parte dell'appartamento.

Proprio perché il soggiorno è l'ambiente della casa maggiormente vissuto, vale la pena dedicare particolare attenzione all'impianto di climatizzazione. Spesso non si tratta soltanto di scegliere il tipo di dispositivo ma anche di individuare quello giusto in base alla metratura, all'esposizione, all'altezza dell'ambiente da rinfrescare o riscaldare o all'eventuale presenza di un camino. Proprio per questo motivo, anche per la climatizzazione così come per la ristrutturazione, può essere utile un sopralluogo che ristrutturazioni.com offre gratuitamente assieme alla possibilità di poter confrontare più preventivi.


Cucina e soggiorno open space: soluzioni per risparmiare

Open space o ambienti divisi? È uno dei dilemmi più ricorrenti tra chi si appresta a ristrutturare il proprio appartamento. Se si dispone di un unico grande spazio e si desidera dividere le due zone, in effetti, esistono moltissime soluzioni non necessariamente costose. Porte a soffietto o scorrevoli e pareti vetrate sono solo alcuni esempi. Bisogna però capire bene se la necessità di dividere gli ambienti nasce da un problema di odori, di privacy oppure semplicemente di gusti.

Ciascuna delle tre situazioni prevede infatti soluzioni ai cui possono corrispondere preventivi diversi. Viceversa, quando si tratta di unire due spazi a sé stanti, il costo potrebbe lievitare per via della necessità di abbattere pareti e, dunque, rifare i pavimenti. Quest'ultimo tipo di intervento diventa obbligatorio quando si decide di eliminare un tramezzo ma non si hanno mattonelle aggiuntive da posare. Si tratta di un'eventualità tutt'altro che rara soprattutto in caso di abitazioni acquistate da qualcuno che ha eseguito i lavori molto tempo prima oppure che, non pensando agli imprevisti, non ha acquistato materiali in esubero.

Potrebbe essere l'occasione giusta per ristrutturare completamente l'ambiente. Comprando materiali per un numero di metri quadrati superiore al previsto, dato che l'intenzione è quella di rinnovare due ambienti anziché uno, si potrebbe riuscire a strappare un prezzo migliore dei materiali. De gustibus non est disputandum (sui gusti non si può discutere), come recita la famosa locuzione latina ma, in genere, quando si parla di open space il consiglio è quello di uniformare pavimenti, tinteggiatura, mobilio e infissi. Sarebbe difficile, al contrario, coniugare stili diversi in un solo ambiente. Il vantaggio della soluzione open space è quella di poter rinunciare ad alcuni complementi d'arredo che risulterebbero doppioni.

Pensiamo, per esempio, a un angolo cottura con isola. Quest'ultima potrebbe fare da piano di lavoro oppure essere il luogo privilegiato per consumare i pasti. E quando ci sono gli ospiti? Beh, oggi giorno si tratta di un problema facilmente risolvibile con una pratica consolle. Ecco, dunque, che con qualche idea di arredo si risolvono anche gran parte dei dubbi relativi alla ristrutturazione. E per chi ha elasticità di budget, via libera alle rifiniture in cartongesso che, pur avendo un costo non secondario, consentono di risparmiare sull'acquisto dei mobili i quali, in particolari circostanze, andrebbero fatti su misura. Ecco come una buona ristrutturazione salotto finisce per trasformare l'aspetto generale della casa con incredibili miglioramenti in termini di vivibilità.