Guadagna spazio con la
sostituzione vasca da bagno

Scopri quanto costa sostituire la vasca da bagno per ottenere più spazio in bagno

La sostituzione della vasca da bagno è un tipo di intervento molto richiesto per rendere l'ambiente più spazioso ma anche per rispondere alle rinnovate esigenze di una società in cui si è perennemente di corsa. Fare un bel bagno caldo può essere molto rilassante ma talvolta sono così pochi i momenti in cui si ha veramente tempo per concedersi mezz'ora di relax che la vasca rischia di restare inutilizzata per anni. Chi ha lo spazio per tenere entrambe le soluzioni non avrà problemi ma chi deve necessariamente prendere una decisione il più delle volte decide di sostituire la vasca con il box doccia.

Quanto costa la ristrutturazione bagno da vasca a doccia

La sostituzione della vasca con il piatto doccia è un ottimo sistema per ottimizzare lo spazio all'interno della stanza da bagno ma, allo stesso tempo, è anche un intervento che consente di risparmiare notevoli quantità di acqua. Questa decisione apparentemente banale si traduce, insomma, in un doppio taglio in bolletta (acqua e gas). Prima di procedere è però fondamentale che una ditta specializzata esegua un sopralluogo per verificare la possibilità di installazione della doccia nel punto in cui prima si trovava la vasca. Il mercato offre varie soluzioni tra le quali alcune molto allettanti come la formula senza opere murarie, effettuata in otto ore, cosiddetta "chiavi in mano".

Per stimare il costo relativo alla trasformazione della vasca in doccia occorre considerare tutte le fasi dell'intervento di restyling. Se l'operazione non richiede un intervento sulle opere murarie, il costo sarà più contenuto. Un altro fattore da ricordare sono i materiali scelti. In linea di massima possiamo dire che trasformare la vasca in doccia ha un costo che oscilla tra i 400 euro (per modelli base con il solo piatto e la tendina) fino ai 3000 euro per box doccia super accessoriati con sauna, idromassaggio e cromoterapia. Il prezzo, in genere, comprende, la rimozione vecchia vasca, l'individuazione di un nuovo scarico, l'installazione del piatto doccia e il collegamento dello stesso al nuovo scarico.

Il più delle volte la doccia viene realizzata in muratura durante l'intervento di riqualificazione dell'intero bagno, è in questa fase che si possono sfruttare angoli da piastrellare in pendant con il resto dell'ambiente ricavando anche degli appositi spazi per riporre i flaconi di shampoo, balsamo e bagnoschiuma. Chi ha preso questa decisione in un secondo momento, quando il bagno è stato già realizzato, potrà ovviare acquistando un box o, sfruttando un angolo, una coppia di ante. Non si tratta, insomma, di un intervento particolarmente complicato anche se, talvolta, può essere necessario chiedere l'ausilio di più professionisti, muratore e idraulico in primis, ammesso che questo cambiamento non comporti anche delle modifiche al sistema elettrico o il rifacimento della pavimentazione.

Pensiamo, per esempio, alla necessità di spostare delle prese o di posare nuove piastrelle perché danneggiate da infiltrazioni dovute alla presenza, magari per molti anni, della vasca. Un'ultima soluzione, non particolarmente amata dal punto di vista estetico ma molto economica è quella di applicare il box sul piatto vasca. Si tratta in questo caso di una proposta avanzata da qualche ditta specializzata pensata a misura per chi ha come unica esigenza quella del risparmio.

Sostituzione vasca da bagno: idee e preventivi

Un altro tipo di intervento piuttosto comune è anche la sostituzione di una vecchia vasca con un nuovo modello di design, con idromassaggio o semplicemente realizzato con materiali di maggior impatto estetico. Oppure può accadere che, in fase di restyling del bagno, si decida di sostituire la vasca esistente con un modello più piccolo, ovvero con la cosiddetta mezza vasca. Se l'installazione da rimuovere era poggiata sul pavimento, non ci saranno particolari costi aggiuntivi: per non incrementare il budget basterà procedere alla rimozione con cautela.

Tutt'altra storia, invece, se la vasca da togliere era realizzata in muratura. Ammesso che si disponga ancora delle piastrelle necessarie per rifare la pavimentazione, si dovrà procedere con una nuova posa. In mancanza di materiali aggiuntivi, l'unica soluzione sarà quella di rifare completamente pavimentazione e rivestimenti verticali dell'ambiente con costi notevolmente più elevati. A questo punto di potrebbe pensare ad una soluzione "mobile", per così dire, come la vasca con piedini. Optando infine per un modello idromassaggio, angolare oppure no, bisognerà prendere in considerazione anche un tipo di collegamento elettrico con l'ausilio di un elettricista.

Per chi non ha le idee molto chiare, il consiglio è quello di evitare assolutamente la soluzione dei lavori in muratura con vasca ad incasso. Se, nell'arco di pochi anni cambierete idea, il rischio è infatti quello di andare incontro ad ulteriori costi di rifacimento del bagno. Una vasca tradizionale potrà invece facilmente essere rimossa o sostituita con un modello più piccolo, angolare o super accessoriato.

C'è anche chi, invece, ha l'esigenza inversa ovvero quella di sostituire la doccia con una vasca. Si tratta di una richiesta ricorrente quando le abitazioni da ristrutturare hanno due bagni in entrambi i quali è stata installata una doccia. Spazio permettendo, e rinunciando all'opzione in muratura per i motivi sopra esposti, potrebbe essere un intervento meno costoso del previsto.Insomma, un'operazione molto simile in termini di costi e tempi alla ristrutturazione bagno da vasca a doccia.

News: ristrutturare casa nel modo migliore

Spostamento o sostituzione dei sanitari: prezzi, idee e consigli

Dai modelli sospesi ai monoblocco: i suggerimenti e soluzioni innovative per guadagnare spazio in bagno trovando la giusta ubicazione per bidè e wc

Bagno in muratura moderno: prezzi e soluzioni

Vorresti realizzare una vasca o un lavabo in muratura ma sei a corto di idee e non sei informato sui prezzi? Scopri quali sono gli arredi più adatti alle tue esigenze