Preventivo Ristrutturazione
Impianto Isolamento a Cappotto Termico

Scopri quanto costa realizzare un cappotto termico e come risparmiare da subito

Il cappotto termico è uno degli interventi di efficientamento energetico più diffusi nell'ambito della ristrutturazione dell'impianto termico in quanto massimizza la funzionalità dei riscaldamenti e della climatizzazione presenti in tutte le case. Contribuendo in modo considerevole al risparmio energetico dell'abitazione, rientra di diritto tra gli interventi ammissibili per ottenere le detrazioni fiscali sul risparmio energetico previste dall'Ecobonus 2018.
Confronta più preventivi su Ristrutturazioni.com per migliorare l'isolamento termico della tua abitazione.

Costi e preventivi cappotto termico esterno

L'isolamento termico a cappotto può essere applicato sia all'interno che all'esterno dell'abitazione e consiste in uno strato di rivestimento realizzato con pannelli in materiali isolanti (in fibre naturali, minerali o sintetiche) che fa da isolante all'intera struttura abitativa e riduce al minimo la dispersione del calore durante l'inverno e dell'aria fresca in estate.

Il materiale utilizzato per l'isolamento è uno degli elementi che può fare la differenza in termini di costo: partendo da materiali sintetici come il polistirene e la lana di vetro fino alle fibre naturali, il costo per un cappotto esterno può variare dai 40 agli 80 euro al metro quadro. Ecco una serie di valutazioni aggiuntive che ti aiuteranno a calcolare il preventivo in maniera più precisa:

  • ubicazione dell'immobile e zona climatica in cui si opera: valutare attentamente il contesto climatico può essere d'aiuto nella scelta dei materiali da utilizzare e sopratutto della tecnica di installazione dei pannelli isolanti
  • ponteggio esterno: nel caso in cui non fosse possibile montare un'impalcatura, l'impresa edile proporrà sicuramente l'utilizzo di carrelli elevatori motorizzati ma, per un'alternativa più economica, si potrebbe optare anche per un cappotto termico interno
  • classe energetica attuale dell'immobile e dimensioni delle aperture: per formulare un preventivo è indispensabile valutare attentamente la struttura dello stabile, compreso il numero e le dimensioni delle aperture.
Migliorare l'efficienza energetica di un immobile, per esempio, di classe G richiederà infatti una serie di interventi aggiuntivi che potrebbero comportare altri costi materiale dei pannelli isolanti: il costo varia sensibilmente a seconda che si utilizzino fibre sintetiche o naturali. Un pannello in polistirene, infatti, può costare anche la metà rispetto ad uno in fibre naturali. Il consiglio è di ponderare la scelta valutando non solo l'aspetto economico, ma anche altri elementi come per esempio il grado di umidità, l'esposizione al sole ed altri fattori ambientali.

Tra le voci di un preventivo per cappotto termico esterno, infine, è presente anche il montaggio del ponteggio e la presenza o meno dell'intercapedine, essenziale per un isolamento termico a regola d'arte

Tutti i vantaggi del Cappotto termico

Dopo aver letto questa piccola guida sul cappotto termico, se sei ancora alla ricerca di una soluzione per la ristrutturazione dell'impianto termico della tua abitazione, ti consigliamo di valutare i principali vantaggi cui andresti incontro con l'applicazione di un isolamento termico a cappotto:

  • risparmio sui costi di riscaldamento e condizionamento della casa
  • protezione dalle infiltrazioni
  • miglioramento della classe energetica con conseguente aumento del valore dell'immobile.
Alcune accortezze, per così dire, possono inoltre massimizzare l'efficacia del cappotto termico e quindi tradursi in un ulteriore vantaggio economico. Per una maggiore efficienza dell'impianto termico, infatti, è preferibile che i pannelli isolanti siano posti a distanza di circa 3 o 4 cm dalla struttura della casa lasciando un'intercapedine tra muratura e cappotto esterno che consentirà alla casa di "respirare" evitando la formaziorespine di condensa.

Se, invece, non è possibile apportare modifiche alle pareti esterne puoi optare per il cappotto interno che prevede invece l'applicazione di pannelli isolanti di spessore minimo con una speciale malta. Il risultato in termini di impatto sul risparmio energetico è senza dubbio minore e ha lo svantaggio di ridurre, seppure minimamente, la superficie interna dell'abitazione, ma può essere una valida soluzione nel caso in cui si voglia isolare termicamente un solo appartamento all'interno di un condominio e non si abbia la possibilità di intervenire sulla superficie esterna.

Anche il costo, in questo caso è nettamente inferiore in quanto non prevede il montaggio e lo smontaggio delle impalcature; quindi anche la manodopera richiesta sarà inferiore fermo restando le oscillazioni di prezzo dovute ai materiali scelti. A fronte di un costo iniziale aggiuntivo, il cappotto termico, insomma, si traduce nel breve termine in un importante risparmio in bolletta.
Cappotto Termico
Con Ristrutturazioni.com puoi richiedere velocemente preventivi e sopralluoghi gratuiti per i tuoi lavori in casa.
Confronta i prezzi di 3 professionisti della tua zona.
Imprese per Provincia:

News: ristrutturare casa nel modo migliore

Detrazioni fiscali risparmio energetico: tutto sull'Ecobonus 2018

Quali sono le agevolazioni previste fino al 31 dicembre 2018 per chi realizza interventi finalizzati a ridurre i consumi di corrente? Tutti i dettagli sull'Ecobonus intervento per intervento con le relative scadenze

Detrazioni Fiscali Cappotto Termico: così il risparmio sarà doppio

Accedendo alle detrazioni fiscali per l'isolamento a cappotto e alle opportunità dell'Ecobonus è possibile ottenere un risparmio doppio: sui costi di realizzazione dell'intervento e in bolletta grazie a un migliore isolamento termico della casa