tettoia in legno per esterni modello classicoLe tettoie in legno sono la soluzione ideale per proteggere l'auto senza investire più del dovuto in termini di tempi e risorse.

Tettoie in legno: prezzi, permessi e modelli più di tendenza


Utenti che ritengono che questo articolo sia utile: 0Pubblicato il 11-07-2018 da bea-sani

Tabella dei contenuti

    Le tettoie in legno sono la soluzione ideale per proteggere l'auto dal sole, dalla pioggia e dalle intemperie: una valida alternativa a garage e porticati in muratura che richiedono costi maggiori e tempi più lunghi per l'ottenimento dei permessi.

    Le tettoie in legno, o carport o pensiline, tre termini che di fatto indicano la stessa struttura, servono anche a migliorare la vivibilità della casa diventando, se ben concepite, una sorta di estensione della stessa.

    Esistono moltissimi modelli in circolazione, realizzabili anche in altri materiali oltre il legno, ai quali corrispondono prezzi variabili e funzioni diverse.

    Prima di dare uno sguardo ai costi, tuttavia, vale la pena aprire una parentesi sui permessi: un fattore imprescindibile per decidere quale modello di tettoia in legno acquistare.

    Tettoie in legno: sono necessari i permessi?

    Tettoia in legno con basamento in cemento richiede permessiUna tettoia in legno con basamento in cemento come quella della foto richiede sicuramente un permesso per la costruzione

    Per chi si sta domandando se servono i permessi per la realizzazione di una tettoia in legno la risposta è dipende.

    Più precisamente dipende dalle dimensioni, dall'ancoraggio alla struttura principale, dalla grandezza e dalle aperture presenti.

    Come chiarito da una sentenza del Consiglio di Stato (Sez. V, n. 6193 del 7 novembre 2005) non necessita di alcun tipo di permesso una struttura facilmente removibile, in legno, che non sia infissa (per utilizzare un tecnicismo tanto caro agli addetti al mestiere) né al pavimento, né alla parete.

    Sono invece necessari i permessi per realizzare una tettoia in legno di notevoli dimensioni, ancorata all'edificio.

    Si tratta comunque di concessioni ottenibili più velocemente rispetto, per esempio, ai permessi che sarebbero necessari per costruire ex novo un garage in muratura o un porticato vero e proprio con cemento e mattoni.

    Insomma, se l'obiettivo è quello di acquistare una tettoia in legno, aperta su tre lati, il cui scopo sia quello di offrire riparo dal sole e dalla pioggia, non servirà chiedere alcun tipo di concessione; al contrario, se la struttura in legno viene fissata al terreno con opere edilizie, per esempio con un basamento in cemento, diventando dunque non asportabile, comportando un aumento di volumetria dell'edificio (immaginiamo per esempio che venga completamente chiusa con delle vetrate) e alterando in maniera significativa il territorio, allora bisognerà chiedere i necessari permessi presso l'ufficio tecnico del Comune di residenza.

    Riassumendo, chi ha intenzione di realizzare una tettoia in legno, deve valutare tre aspetti fondamentali:

    • la dimensione del pergolato
    • la solidità della struttura
    • il tipo di ancoraggio al suolo o all'edificio principale

    Pergolati, carport e pensiline: le città in cui sono indispensabili

    tettoia in legno pergolato frangisoleUna tettoia in legno con pergolato frangisole ha anche la funzione di ridurre l'irraggiamento diretto

    Le tettoie in legno, in genere molto pratiche e facili da installare, sono diffuse in tutto il mondo ma in alcune province d'Italia risultano assolutamente indispensabili.

    Esse infatti sono molto richieste nelle settore delle ristrutturazioni a Genova, provincia che, stando ai dati Istat, è tra le più piovose dello Stivale.

    Pensiamo per esempio al rientro a casa con le buste della spesa, i figli o il cane sotto un temporale da record. Una circostanza quest'ultima che, riportando la stessa statistica, nel capoluogo della Liguria si presenta almeno dieci volte nell'arco di un solo anno.

    In mancanza di un garage, inoltre, una tettoia in legno diventa indispensabile anche per proteggere l'auto dai raggi solari e potervi entrare anche a mezzogiorno d'estate quando la colonnina di mercurio schizza all'insù. 

    Ecco perché la tettoia in legno è una soluzione strutturale molto richiesta anche nel settore delle ristrutturazioni a Torino, città in cui, nell'arco dei 12 mesi, l'Istat ha calcolato 114 giorni caldissimi.

    A detenere il record di tettoie vendute è tuttavia Cagliari che, con 145 giornate infuocate, si conferma la realtà urbana più calda d'Italia.

    Tettoie in legno prezzi

    tettoia in legno bianca per piscinaUna tettoia in legno per piscina come quella della foto può essere molto costosa per via dell'ancoraggio al suolo e delle dimensioni

    Il bello delle tettoie in legno è che sono facili da montare ma anche estremamente economiche.

    I prezzi, in genere, variano dai 300 euro per modelli basici con copertura in policarbonato, ai 2.800 euro per pergolati in legno con veneziane mobili di grande impatto estetico con la funzione non solo di proteggere più di una vettura ma anche di offrire la giusta ombra a un salottino o a un tavolo esterno.

    Ecco i prezzi medi delle tettoie in legno più comuni:

    • Tettoia in abete più copertura per un'auto – 2.076 euro
    • Tettoia in legno più copertura per due auto – 2.700 euro
    • Tettoia con tetto piatto 1,5x1,5 metri e vasca in acciaio zincato – 2.700 euro
    • Pergola con veneziane mobili 2,40 x 3,60 metri – 2.471 euro
    • Tettoia piatta singola con veneziana 4x4 metri - 2.500 euro
    • Pergolato a quattro spioventi – 1.800 euro
    • Legnaie e tettoie per barbecue – 400 euro
    • Tettoia in pino 2x2 metri con copertura in policarbonato – 300 euro

    In alternativa si può optare per un più economico modello in un altro materiale, come l'alluminio e il policarbonato, e in questo caso si scende con prezzi inferiori ai mille euro.

    Si tratta, naturalmente, di una scelta da fare in base al progetto di ristrutturazione degli esterni della propria abitazione ma parliamo sicuramente di un impatto estetico minore rispetto al legno.

    A far variare considerevolmente il prezzo, inoltre, possono essere i cosiddetti accessori, come doghe regolabili, oppure il tipo di copertura.

    Andando oltre la struttura portante, infatti, possono essere utilizzati i materiali più disparati per ottenere i giochi d'ombra: teli in pvc e policarbonato sono solo i più comuni.

    Come scegliere le tettoie in legno

    Tettoia in legno per area relax al mareUna tettoia in legno aperta su quattro lati necessità permessi se prevede un tetto con tegole come quelli della foto

    Alla luce di quanto spiegato fino ad ora, fare la scelta giusta in termini di tettoie in legno dipende da una serie lunghissima di variabili.

    Diciamo che, se si è arrivati alla decisione di acquistare una copertura all'ultimo minuto, spinti dal disagio di un'eccessiva piovosità o da un non valutato preventivamente irraggiamento del territorio in cui ci si è appena trasferiti, la soluzione ottimale è quella di acquistare una struttura removibile che non richieda permessi.

    Affidandosi a un esperto e anteponendo all'acquisto una progettazione, otterrete invece un lavoro più funzionale e sicuramente di grande impatto visivo.

    Detto questo, per scegliere la tettoia in legno giusta si tratta solo di valutare il numero di auto da coprire o, in alternativa, la grandezza del tavolo che necessita di un cono d'ombra, il materiale con cui sono realizzati l'edificio principale e l'arredamento del giardino e, naturalmente, il budget disponibile.

    Questo articolo ti è stato utile?

    Utenti che ritengono sia utile: 0

    Ristrutturare Casa
    Trova i migliori professionisti tra oltre 10'000 Imprese Italiane
    • Invia la richiesta gratuita

      Descrivi in pochi click tutti gli interventi di cui hai bisogno

    • Valuta Preventivi Reali

      Perfeziona la richiesta gratuitamente confrontandoti con i nostri Architetti

    • Scegli il professionista

      Concorda con le ditte come ricevere i preventivi, oppure fissa un sopralluogo gratuito!


    Ti potrebbe interessare anche

    Arredamento del giardino: così la casa sembrerà più grande

    Sei in cerca di idee per l'arredamento degli esterni e dopo aver affrontato una costosa ristrutturazione ti piacerebbe risparmiare? Dal letto dondolante all'orto verticale: ecco qualche suggerimento pratico e 5 idee da copiare subito

    Case in legno: ecco perché sono amiche del risparmio

    Quanto costa una casa in legno? Quanto dura e quali sono i vantaggi? Ecco una mini guida che ti aiuterà ad orientarti nel settore della bioedilizia e a quantificare il potenziale risparmio energetico di un'abitazione di nuova generazione

    Guida alla scelta dei Pavimenti per Esterni

    Balconi, terrazzi, giardini, vialetti e superfici carrabili: ogni tipologia di spazio esterno richiede una mattonella specifica. Pregi e difetti materiale per materiale, dal gres ai pannelli flottanti